martedì, Luglio 23, 2024

Libano: crescono le tensioni tra Hezbollah e i cristiani

Crescono le tensioni tra Hezbollah e gruppi cristiani in Libano. Hezbollah ha accusato i cristiani di aiutare Israele. Nel frattempo, un centro studi israeliano ha avvertito che Hezbollah sembra intenzionato ad aprire un confronto armato con Israele.

Crescono le tensioni in Libano

Il capo del partito Christian Kataeb ha avvertito che il Libano ha raggiunto “il punto di non ritorno” dopo che mercoledì notte gli abitanti di un villaggio cristiano si sono scontrati con membri di Hezbollah in un villaggio a sud di Beirut.  Un membro di Hezbollah identificato come Ahmad Ali Kassas e un cristiano residente nel villaggio di Kahaleh identificato come Fadi Bejjani sono rimasti uccisi negli scontri scoppiati dopo che un camion appartenente a Hezbollah si è ribaltato nel villaggio. 

L’esercito libanese ha dichiarato che il camion trasportava munizioni e che le forze dell’esercito sono arrivate sul posto dopo lo scoppio degli scontri per calmare la situazione e trasportare le munizioni in un centro militare. Hezbollah ha affermato che dopo che il camion si è ribaltato, i membri delle “milizie presenti nell’area” hanno iniziato a lanciare pietre e sparare contro il camion, con i membri di Hezbollah che hanno risposto sparando.

Hezbollah accusa i cristiani di aiutare Israele  

L’incidente ha sollevato le tensioni tra Hezbollah e gruppi cristiani in Libano. Politici e giornalisti affiliati a Hezbollah hanno accusato i cristiani coinvolti negli scontri a Kahaleh di aiutare Israele.  Il giornalista affiliato a Hezbollah Ali Shoeib ha accusato gli abitanti del villaggio di aver attaccato il camion “con l’obiettivo di rivelarne con la forza il contenuto” e ha collegato l’incidente a una recente visita del ministro della Difesa israeliano Yoav Gallant al confine libanese. La TV Al-Mayadeen, legata a Hezbollah, ha pubblicato un articolo in cui si afferma che dietro gli scontri a Kahaleh c’era “un gruppo armato affiliato a un noto partito politico” e ha accusato i gruppi libanesi contrari a Hezbollah di “suonare su un accordo che potrebbe portare a innescare una guerra civile”.

Nel frattempo, il centro studi israeliano Alma Center ha avvertito che gli Hezbollah sembrano intenzionati ad aprire un confronto armato con Israele. “Gli Hezbollah vogliono e hanno bisogno di questo confronto”, ha affermato Alma Center.  Il Centro Alma ha affermato di aver documentato un’accresciuta attività militare degli Hezbollah lungo il confine.


Leggi anche: Elezioni Libano: Hezbollah potrebbe conquistare il potere?

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisement -spot_img

Latest Articles