Lettera del Papa: pace e unità pilastri della Chiesa

0
171
Lettera del Papa
Lettera del Papa al Patriarca ortodosso ecumenico Bartolomeo I

Ieri, nel giorno della festa dell’Apostolo patrono del Patriarcato Papa Francesco ha scritto una lettera a Bartolomeo I. Il Patriarca ortodosso ecumenico incontrato dal Papa il 20 ottobre a Roma.

Quando è stata letta la lettera del Papa?

“In tempi duri e difficili come quelli che stiamo vivendo, la pace non estinguerà le guerre finché le persone non accetteranno l’uguaglianza che le accomuna“. Per il Papa, l’essere tutti fratelli e sorelle è uno dei temi trattati nella lettera indirizzata al Patriarca Bartolomeo I. Un messaggio di pace e uguaglianza, quello letto dal cardinale Kurt Koch al termine dalla Divina Liturgia celebrata ad Istanbul nel giorno della festa dell’Apostolo Andrea.

Quali argomenti trattava la lettera

Pace e fraternità sono i temi fondamentali citati dal Papa. Nella lettera, spiega come le guerre siano un costante problema anche durante la pandemia. “Tutte le iniziative prese da enti nazionali e internazionali per promuovere la pace sono utili e necessarie”. Aggiungendo: “Eppure i conflitti e la violenza non cesseranno mai finché tutte le persone non raggiungeranno la consapevolezza di avere una responsabilità reciproca come fratelli e sorelle”.

La fraternità citata nella lettera del Papa

La fraternità è un tema che sta molto a cuore a Francesco. Afferma infatti di come l’averla sperimentata in prima persona ne abbia aumentato il desiderio. Citando una lettera enciclica del Santo Sinodo del Patriarcato Ecumenico inviata alle Chiese di tutto il mondo cento anni fa, scrive: “Quando le varie Chiese sono ispirate dall’amore, potranno diminuire i dissensi esistenti dando così una mano di aiuto sia a se stesse che a tutto il corpo cristiano”.

L’unità come obbiettivo principale

La lettera con gli auguri al Patriarca per la festa di sant’Andrea termina con il messaggio di Francesco: “Camminando insieme nell’amore reciproco sarà possibile giungere all’obbiettivo di ripristino della piena comunione riunendo tutti gli uomini in un unico corpo e sulla pietra angolare della Chiesa.”.

Commenti