L’esercito di Taiwan non è pronto in caso di un’invasione cinese

0
303
Cina: incursione nella zona di difesa di Taiwan

L’invasione russa dell’Ucraina ha sollevato molte preoccupazioni sul fatto che la Cina possa fare la stessa cosa a Taiwan. I taiwanesi si dicono disposti a difendere l’isola. Tuttavia, l’esercito di Taiwan non è pronto in caso di un’invasione cinese.

L’esercito di Taiwan non è pronto in caso di invasione della Cina

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina, molti si sono chiesti se anche la Cina stesse architettando una possibile invasione di Taiwan. I sondaggi mostrano che il 74% dei cittadini taiwanesi sarebbe disposto a difendere l’isola in caso di un attacco cinese. Tuttavia, la domanda non è se sono disposti a combattere, ma quanto sono preparati. L’esercito di Taiwan sembra non essere pronto in caso di un’invasione. I componenti dell’esercito sono infatti poco preparati e specializzati. A Taiwan, tutti gli uomini vengono arruolati nell’esercito. Ma il periodo di servizio è stato ridotto negli ultimi decenni: dai due anni originali a un anno a partire dal 2008 e ora, dal 2018, a soli quattro mesi. Oltre a questo, ci sono problemi nelle attrezzature, che la maggior parte sono rotte, pistole vecchie di 50 anni e periodi prolungati di inattività da parte del personale.  

Inoltre, anche la società non dà la priorità alla prontezza militare. Secondo diverse testimonianze raccolte da Asia Times, la gente paragona la chiamata alla leva come un campo estivo o qualcosa da dare tre le estati al college. I giovani, la maggiore forza per un esercito, non sono preoccupati di una possibile invasione cinese.  In un sondaggio condotto dalla Taiwanese Public Opinion Foundation solo il 39% degli intervistati ha risposto di aspettarsi un’invasone.  I giovani taiwanesi sono anche ottimisti sul fatto che qualora dovesse esserci un’invasione cinese gli USA romperebbero la loro ambiguità strategica e andrebbero in soccorso a Taiwan.  


Leggi anche: Xi è determinato ad opporsi all’indipendenza di Taiwan