A Napoli è arrivata la mostra interattiva completamente dedicata ad uno dei più grandi geni della storia: Leonardo da Vinci. L’evento, allestito per celebrare i cinquecento anni dalla morte dell’artista, è uno dei più importanti sotto il profilo culturale (è stato infatti inserito tra le iniziative di maggior interesse nazionale), e resterà in piedi sino al 30 giugno 2019. La mostra si propone di raccontare il genio dell’artista fiorentino attraverso l’esposizione di alcune sue macchine, riprodotte sia in scala che a grandezza naturale. Le macchine, realmente funzionanti, sono state costruite da Mario Paolucci, che si è basato sui disegni fatti dallo stesso Leonardo da Vinci.

Ciò che troveremo ad attenderci saranno macchine per il volo, edili e militari, in stoffa, legno e metallo, una bicicletta, una sega idraulica, un predecessore del paracadute e altre numerose invenzioni. Assieme a queste, anche riproduzioni di celebri dipinti come la Gioconda, l’Ultima Cena e la Dama con l’ermellino e i codici di Leonardo, che contengono i disegni delle macchine.

A raccontare ciò che i nostri occhi increduli vedranno, ci saranno degli attori professionisti bardati come si usava all’epoca. Non solo le invenzioni e i dipinti, ma anche un excursus nella vita dell’artista e negli usi del periodo storico in cui il suo genio esplose. Un viaggio a ritroso nel tempo. E c’è di più: una volta esaurita la visita, avremo la possibilità di vestire i panni di Leonardo (letteralmente, potremo infatti indossare gli abiti del genio fiorentino) e provare a costruire con le nostre mani alcune delle macchine esposte, tra cui il paracadute, il ponte a incastro e quello girevole e la camera degli specchi.

La Cripta del Complesso Monumentale Vincenziano ai Vergini, nel cuore del Rione Sanità, è la località scelta per l’allestimento della mostra. È possibile imbarcarsi in questa avventura dal mercoledì alla domenica, dalle 10.00 alle 17.00.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here