Leonard Cohen: Thanks For The Dance è l’album postumo

0
141

Quello che si credeva fosse l’ultimo album, You Want it Darker, è stato rilasciato settimane prima della sua morte, il 7 novembre 2016. Contrassegnato dalla consapevolezza che sarebbe stato l’ultimo album d’inediti di Leonard Cohen. Invece oggi è stato annunciato che il prossimo 22 novembre arriverà un nuovo album di inediti dal titolo “Thanks For The Dance” che è stato creato dal figlio del musicista e poeta, Adam Cohen.

I brani sono nati durante le registrazione dell’album “You Want It Darker” ed il primo singolo estratto è il brano “The Goal”, lungo poco più di un minuto, dove la voce parlata di Cohen è accompagnata dal pianoforte e dalla chitarra. Il brano termina con i seguenti versi: “Nessuno da seguire, nessuno da insegnare – Tranne quell’obiettivo, non è raggiungibile”. è la prima esibizione. Termina con i versi “No one to follow, no one to teach/ Except that the goal, falls short of reachNessuno da seguire, nessuno da insegnare / Tranne quell’obiettivo, non è raggiungibile”.

L’album postumo è stato concepito sette mesi dopo la morte di Leonard Cohen, in un garage a casa di Adam, dove viveva con brani incompiuti che suo padre gli aveva chiesto di trasformare in canzoni. 

Con queste parole il figlio Adam parla dell’album: “comporre e arrangiare la musica affinché si adattasse alle sue parole, abbiamo seguito la sua impronta musicale, tenendolo così con noiCiò che mi ha davvero commosso è stata la sorpresa di coloro che hanno ascoltato questo album, “Leonard è vivo!” hanno esclamato uno dopo l’altro

Thanks For The Dance – Tracklist

  1. Happens to the Heart
  2. Moving On
  3. The Night of Santiago
  4. Thanks for the Dance
  5. It’s Torn
  6. The Goal
  7. Puppets
  8. The Hills
  9. Listen to the Hummingbird
Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here