L’economia cinese è sotto stress: lo dicono i numeri

0
765

A causa della pandemia da Covid-19, l’economia mondiale ha subito un forte rallentamento. Ora, nel 2021 sta cercando di risollevarsi e magari recuperare un po’ di ciò che ha perso. È però più facile a dirsi che a farsi dato che purtroppo il virus persiste e affatica anche le più gradi potenze. L’economia cinese è sotto stress.


Prezzi dell’IPO: la Cina intensifica i controlli


Perchè l’economia cinese soffre?

L’avvento della pandemia da Covid-19 ha colpito duramente tutte le economie mondiali, anche quelle più solide e potenti. Tra queste figura quella cinese che continua, come le altre del resto, a trascinarsi dietro le perdite dello scorso anno. Inoltre, con il nuovo aumento dei contagi, in Cina sono state re-introdotte nuove misure di sicurezza che hanno nuovamente colpito il fattore economico. Ciò che più salta all’occhio sono i dati che riguardano la produzione industriale e quella al dettaglio. Per quanto riguarda la prima, a luglio, si è registrata una crescita dal 6,4%, contro le aspettative che puntavano ad una crescita del 7,8%. Le statistiche che guardano al dettaglio parlano di un aumento dell’8,5% che è però molto lontano dall’11,5% che ci si aspettava. Questo calo in percentuale, è dovuto all’instabilità di cui soffre il mercato in questo momento. Il capo dell’economia asiatica all’Oxford Economics, ha detto: “Dato l’approccio di ‘tolleranza zero’ della Cina al Covid, le future epidemie continueranno a rappresentare un rischio significativo per le prospettive, anche se circa il 60% della popolazione è ora vaccinato”. La ripresa sarà lunga e lenta.