Leader supremo iraniano critica Biden e Trump

0
351
Iran accusa gli USA di alimentare le tensioni attraverso l’Iranofobia

Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha criticato l’attuale presidente americano Joe Biden e l’ex presidente Donald Trump. Le critiche giungono mentre sono ripresi i colloqui indiretti tra USA e Iran a Vienna nel tentativo di rilanciare l’accordo sul nucleare.

Leader supremo iraniano critica i presidenti USA?

Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha affermato che il presidente Biden e l’ex presidente Trump hanno offuscato la reputazione degli USA. Secondo quanto riferito dall’agenzia stampa iraniana IRNA, Khamenei ha affermato: “In questi giorni, gli USA vengono colpiti in modi che non avrebbero mai calcolato. I due presidenti americani – l’attuale e l’ex capo di Stato – hanno unito le mani per offuscare l’immagine degli USA“. Il leader supremo non ha tuttavia approfondito ulteriormente i suoi commenti, che però segnano una rara critica diretta ai presidenti americani.

Riprendono i colloqui sul nucleare a Vienna

I commenti del leader supremo giungono mentre sono ripresi i colloqui indiretti a Vienna tra Washington e Teheran nel tentativo di rilanciare l’accordo sul nucleare. L’alto funzionario della sicurezza iraniano, Ali Shamkhani, ha affermato che “il percorso verso i negoziati non sarà agevole, se l’amministrazione Biden dovesse continuare con una campagna di massima pressione lanciata da Trump contro l’Iran”. “Continuando la massima pressione contro l’Iran, l’attuale amministrazione statunitense ha finora cercato di raggiungere gli obiettivi che Trump non è riuscito a raggiungere attraverso il bullismo, facendo promesse non supportate. Con queste illusioni di Washington, il percorso verso i negoziati non sarà agevole”, ha detto Shamkhani.


Leggi anche: USA: repubblicani chiedono di annullare i colloqui sul nucleare con l’Iran