Le opere d’arte da vedere almeno una volta nella vita

Un elenco di quadri bellissimi

0
192
Le opere d'arte

Quali sono le opere d’arte che bisogna assolutamente contemplare? È difficile stilare un elenco o soffermarsi su alcuni artisti tralasciandone altri. Oggi proviamo a presentare un possibile novero di quadri e di tele. Facciamo questa cosa però con la consapevolezza che la lista dei quadri da vedere almeno una volta nella vita potrebbe essere potenzialmente infinita.

Quali sono le opere d’arte da vedere almeno una volta nella vita?

Iniziamo con la “Notte Stellata” di Van Gogh. Quest’ultima è senza dubbio un’icona ed ha un magnetismo inspiegabile. Rispetto alle sue altre opere, la Notte Stellata venne dipinta a memoria e non all’aria aperta. Oggi splende al MoMA di New York.

L’Urlo di Munch, Norvegia

Proseguiamo questa piccola lista con il quadro L’Urlo di Munch. Quest’ultimo venne alla luce dopo tre versioni a olio realizzate tra il 1893 e il 1910. Due opere sono conservate presso la “Galleria Nazionale” di Oslo mentre una si trova al Munch Museum. L’opera fa parte di una serie di opere denominate il “Fregio della vita”, in cui il pittore esplora i temi dell’amore, della paura, della morte, della malinconia e dell’ansia.

La libertà che guida il Popolo di Delacroix

Questa opera di Delacroix è più che un simbolo della Francia rivoluzionaria: rappresenta il coraggio e la libertà. Quella donna infatti altri non è che l’allegoria della libertà, una figura classica, ispirata alla Nike o alle divinità greche, ed è ritratta in una posa di esortazione. Un classico del romanticismo francese che potrete trovare al “Museo del Louvre” nella sede staccata di Lens.

Tra le opere d’arte da non perdere: Nascita di Venere di Botticelli

La Nascita di Venere è una gemma preziosa della galleria degli Uffizi di Firenze ma è anche una delle icone del Rinascimento italiano. L’opera è da sempre considerata l’idea perfetta di bellezza femminile nell’arte, una bellezza non corporea ma che si riferisce a purezza, semplicità e nobiltà d’animo. La Galleria degli Uffizi conserva anche un altro importante dipinto di Botticelli risalente al 1428 ed intitolato “Primavera”. L’opera venne realizzata per la villa medicea di Castello.

La Gioconda, Leonardo da Vinci, Parigi

Forse La Gioconda è il ritratto più famoso al mondo. L’opera è emblematica e al contempo enigmatica, una delle più note in assoluto, oggetto di infiniti omaggi, tributi. Si trova al Louvre di Parigi, in posa su una parete e dopo un’interminabile fila.

Le Tre Grazie, Rubens, Madrid

“Le Tre Grazie” è uno dei più sensuali quadri di tutti i tempi che rompe con gli attuali modelli di bellezza che mette in risalto il nudo femminile nell’arte. L’opera si trova al Museo Prado di Madrid.

La Guernica di Picasso tra le opere d’arte da non perdere

Un’opera che nasce dopo un terribile avvenimento, il bombardamento aereo della città omonima durante la guerra civile spagnola. Non è possibile passare per Madrid e non raggiungere il “Museo Reina Sofia” per ammirare questo spettacolo. 

Il grande Masturbatore, Dalì

Fu lo stesso artista a volere che il quadro venisse conservato al Museo Reina Sofía di Madrid. Il quadro di Dalì compare tra le opere più importanti dell’artista, un’opera sconcertante e seduttiva immersa in una dimensione irreale.

Il Bacio, Klimt, Vienna

Nelle sale del Belvedere di Vienna troviamo un quadro dalla bellezza incredibile: “Il Bacio” di Klimt. Il dipinto è stato realizzato nel biennio 1907-1908. L’opera presenta un massiccio uso del colore oro che si materializza nelle eleganti decorazioni applicate a foglia sulla tela. La nota tecnica ricorda molto quella dei mosaici bizantini che Klimt stesso conobbe e apprezzò a Ravenna nel 1903.


8 opere d’arte che profumano di Primavera


Commenti