Le novità General Motors al CES 2021

I nuovi modelli elettrici e le tecnologie che la casa americana ha presentato alla fiera dell'elettronica (virtuale) di Las Vegas

0
134
general motors ces 2021

Il CES 2021 chiama, e General Motors risponde all’appello. Da qualche anno ormai, le case automobilistiche fanno tappa fissa alla fiera della tecnologia, di solito terreno per produttori di PC e smartphone. Per l’edizione 2021, che fa tappa a Las Vegas ma in forma virtuale, il gruppo statunitense ha proposto vari teaser di vari modelli, tra cui quello della sua compatta elettrica, la Bolt.

La Bolt doveva essere svelata già lo scorso anno, ma la pandemia ha spinto GM a rimandarne l’uscita al prossimo febbraio. Assieme alla berlina, la Bolt disporrà di una versione SUV, denominata EUV. Entrambe disporranno del Super Cruise, il sistema di guida semi autonoma già impiegato sui modelli Cadillac, e che sarà adottato dal pick up GMC Sierra a partire dal 2022.

Quali sono le altre novità General Motors del CES 2021?

Oltre al teaser della Bolt, GM svela alcuni dettagli della Cadillac Celestiq, berlina tecnologica della casa americana. Questa vettura disporrà di un innovativo sistema infotainment, basato sull’Unreal Engine che verrà adottato sull’Hummer elettrico di prossima commercializzazione. La Celestiq, come la Bolt ed altri modello Cadillac, adotterà l’innovativo Super Cruise.

Due concept d’avanguardia

Al CES la General Motors mostra anche due veicoli in versione concept. Il primo è una sorta di auto volante, seguendo l’assurda moda lanciata da circa un anno da aziende come Uber. Il prototipo è un veicolo a decollo verticale, dotato di una batteria da 90 kWh. Può raggiungere i 90 Km/h.

Il secondo è un “personal autonomous vehicle”, una vettura senza pilota adibita al trasporto passeggeri. Il mezzo si fa notare per la sua modularità: può essere modificato nel suo interno, per soddisfare le esigenze più diverse.

General Motors presenta al CES 2021 il progetto BrightDrop

Nel corso della manifestazione, GM ha lanciato una nuova società, la BrightDrop. Questa divisione si occuperà di veicoli adibiti alla logistica ed ai trasporti, adottando le nuove tecnologie. Tra i primi progetti citiamo l’EV600, un furgone elettrico. Dotato di una batteria che garantisce 400 Km di autonomia, l’EV600 sarà in vendita entro fine anno, ma gli ordini sono già partiti. Tra i primi a richiederlo, la società di spedizioni FedEx.

L’EV600 sarà tra i primi modelli del gruppo ad adottare il pianale Ultium. Si tratta di un nuovo modello di batterie modulari, che possono essere montate orizzontalmente o verticalmente. La capacità varia dai 50 ai 200 kWh, con un’autonomia massima potenziale di 640 Km.

Leggi anche: Le auto elettriche che usciranno nel 2021

Commenti