Le novità anti-età del prossimo autunno per contrastare l’invecchiamento del viso

0
1455
PHOTOAGING E CRONO-AGING IN AUTUNNO
Le novità per il crono-aging e photoaging per l'autunno.

Sei pronta a scoprire in anteprima  tutte le NOVITA’ ANTI-ETA’ ed i trattamenti da prenotare al rientro dalle vacanze, e perché sono efficaci su tutte le CAUSE D’INVECCHIAMENTO?

Prima di trattare i dettagli dell’invecchiamento e delle nuove soluzioni, è necessario concedersi una premessa:

Se per lavoro o per interesse personale, sei alla ricerca di SOLUZIONI INNOVATIVE per preservare la giovinezza,  è probabile che tu associ L’INVECCHIAMENTO, allo STRESS OSSIDATIVO.

Questa considerazione, per certi aspetti corretta, rischia di nascondere una generalizzazione che porta a credere che tutti i radicali liberi (molecole che deteniamo lo stress ossidativo) siano dannosi e che quindi lo stress cellulare abbia una connotazione esclusivamente  negativa.

Oggi sappiamo che non è così!

In condizioni ideali i RADICALI LIBERI SONO NOSTRI ALLEATI anzi, li possiamo definire i paladini della nostra bellezza e del nostro benessere,  pronti a lottare contro nemici pericolosi e vincere battaglie  molto impegnative 

Quindi, prima di demonizzare in modo incondizionato questi “single alla ricerca dell’elettone perduto”, vale la pena ricordare alcune delle attività che svolgono per noi:

1 – Favoriscono la COMUNICAZIONE FRA CELLULE,  come fa l’acqua ossigenata che si forma durante le ferite. Questa molecola che dovrebbe essere temuta, perché è ALTAMENTE OSSIDANTE, in realtà, trasmette  una segnale alle cellule per aumentarne  l’attività proliferativa, attivando  processi di guarigione e cicatrizzazione;

2 – Difendono le cellule da PROCESSI INFIAMMATORI – I radicali liberi possono  attivare processi di fagocitosi nei confronti di batteri e non solo. Sono in grado di distruggere anche alcune cellule tumorali;

3 – Svolgono AZIONE DETOSSINANTE – Sia ben chiaro:niente a che vedere con tisane al carciofo o infusi al tarassaco! In realtà, fanno molto dii più, attivano dei processi biochimici e modificano  chimicamente – ossidandole – delle molecole tossiche che, una volta rese inoffensive vengono eliminiate. 

Ma se tutto è così perfetto e meraviglioso, perché non siamo destinati alla giovinezza ed alla salute eterna come accade all’eterocefalo glabro una talpa che, grazia alla sua rapida compensazione dello  stress ossidativo ha sconfitto la vecchiaia e le malattie? 

Evidentemente, qualcosa è andato storto.

Lo  stress ossidativo ed i fattori che causano radicali iberi SONO AUMENTATI A DISMISURA ed in tempi troppo veloci per consentire al SISTEMA REDOX (meccanismo fisiologico che regola l’equilibrio fra sostanze ossidati ed anti-ossidanti) di rispondere rapidamente e di adeguarsi, e spesso finiamo per rilevare un grande debito di alleati per sconfiggere i nemici delle cellule.

Le soluzioni anti-età devono agire selettivamente e generare sostanze anti-ossidanti solo quando servono.

Si fa strada l’esigenza di fare una scorta di soluzioni anti-ossidanti, che, per essere realmente efficaci devono rispondere a 2 domande fondamentali:

1 – Quali sono i PRINCIPALI PROCESSI i che oggi la scienza chiama in causa come cause principali D’INVECCHIAMENTO della pelle?

2 – In  quali di questi  processi la funzione degli antiossidanti è fondamentale? 

Le 4 principali cause dell’invecchiamento

1 – Accumuli  progressivi di DANNI AL DNA CELLULARE:  

All’interno del nucleo delle cellule si trova il DNA, due catene di nucleotidi avvolte su se stesse che contengono tutte le informazioni riguardanti il patrimonio genetico comprese quelle legate all’invecchiamento. 

La giovinezza prolungata quindi è da considerarsi UN PRIVILEGIO EREDITARIO, un beneficio riservato ai più fortunati?

Non più! Oggi sappiamo che il DNA è solo uno degli attori coinvolti nella trasmissione dei geni, non più l’unico. 

Il DNA, è come un pentagramma con tutte le note musicali, ma come una sinfonia di Beethoven, la musica cambia completamente se ad interpretarla è un celebre Maestro o un allievo al primo anno di conservatorio.

Un modo semplice per descrivere un concetto complicato quello dell’EPIGENETICA! Perché oggi siamo già nella fase  POST GENOMICA ora le regole le detta l’EPIGENETICA, che dimostra come il DNA in realtà, è un testo scritto,  che PUO’ ESSERE INTERPRETATO in funzione di condizioni variabili esterne.

Uno stile di vita non corretto o particolarmente attento, possono compromettere o salvaguardare il DNA. Non ci sono alibi. Siamo parte attiva e non passiva nella salvaguardia delle bellezza e della salute del nostro corpo

2 – La minaccia silente: L’INFLAMMAGING

E’ uno studioso italiano, Claudio Franceschi dell’università di Bologna, che nel 2000 per primo ha dimostrato uno stato particolare di invecchiamento causato dall’inflammaging. 

Un tipo di infiammazione anomala,  che non presenta nessun sintomo evidente,  non c’è dolore, né arrossamento,  ma si genera uno stato di infiammazione cronica che porta ad INVECCHIAMENTO PRECOCE ed ACCELERATO di tutto l’organismo compreso il DERMA e L’EPIDERMIDE. Un meccanismo che coinvolge in modo importante l’intero organismo e che può essere prevenuto e controllato con un adeguato apporto di sostanze naturali ad azione anti-infiammatoria e anti-ossidante

3 – I telomeri – Un regalo del papà, che MERITEREBBE MOLTA PIU’ GRATITUDINE.

Ti ricordi le Parche, le tre divinità che stabilivano il destino degli uomini? La prima filava il filo della vita, la seconda dispensava i destini e la terza inesorabile lo tagliava al momento stabilito. 

Ecco, questa storia ricorda la funzione dei TELOMERI, i cromosomi che si trovano all’estremità della catena di DNA e che SI ACCORCIANO OGNI VOLTA CHE LA CELLULA SI RIPRODUCE. 

Secondo molti studiosi, l’invecchiamento è causato dal consumo eccessivo di telomeri, la cui lunghezza si determina durante la vita fetale – è il “babbo” che ne determina la lunghezza.

Un PATRIMONIO PREDEFINITO, che però si può allungare distanziando i tempi di DUPLICAZIONE, peccato che la rigenerazione cellulare è massima nella giovinezza quando i TELOMERI sono l’ultimo dei pensieri. 

La PNEI – la torre di controllo che dirige il traffico all’interno del nostro corpo. 

Psico-neuro-immuno-endocrinologia ci pensa questa scienza dal nome impronunciabile a dimostrarci che tutto quello che facciamo VIENE MODULATO DAI GRANDI SISTEMI DI ADATTAMENTO.

Sistema nervoso, immunitario ed endocrino collaborano in modo continuativo per garantire la corretta funzionalità e quando, anche solo uno di questi sistemi non è in equilibrio o non funziona in modo corretto.

LO SQUILIBRIO CHE SI GENERA CAUSA INVECCHIAMENTO, COSì COME, ogni forma di cura di se, dalla MEDITAZIONE AL MASSAGGIO, purché condizioni positivamente il livello di stress e ANTI-AGING.

4 forme d’invecchiamento ed un solo comune denominatore: lo stress ossidativo

La domanda è inevitabile: tutto ciò ha ripercussioni anche sul mantenimento della bellezza e della giovinezza dl viso? Assolutamente SI! La pelle è l’organo più esteso del corpo, il “confine” che deve proteggere dalle aggressioni estere, ma è anche lo specchio che RIFLETTE ciò che ACCADE NELLO SRATO GERMINATIVO DELL’EPIDERMIDE, NEL DERMA, E ANCORA PIU’ IN PROFONDITA’

E’ per questo motivo che i trattamenti più efficaci per mantenere la giovinezza della pelle devono ristabilire rapidamente l’equilibrio fra elementi ossidanti e anti-ossidanti e devono consentire alle cellule di proteggersi e REAGIRE IN MODO RAPIDO ALLE AGGRESSIONI ESTERNE.

Quali sono i TRATTAMENTI NUOVI da scegliere in autunno per RIDURRE I DANNI CAUSATI DAI RADICALI LIBERI IN ECCESSO?

Per contrastare l’invecchiamento del viso, ci sono ottime soluzioni sia per chi sceglie la Medicina Estetica, sia chi preferisce l’Estetica Professionale o entrambe.

In tutti i casi, la scelta si orienta su COCKTAILS DI ATTIVI veicolati in profondità. Attivi, in grado di “neutralizzare” NELLO STESSO TRATTAMENTO PIU’ FATTORI che, se trascurati, possono generare PHOTOAGING, come lo stress, l’inquinamento, l’esposizione prolungata al sole, l’inflammaging, la carenza di sostanze nutrizionali in grado di svolgere azione redox.

Tra gli attivi più apprezzati vanno ricordati L’IDEBENONE (antiossidante di membrana), la TAURINA (antiossidante efficace sul nucleo delle cellule), la VITAMINA C (abbina azione antiossidante a quella rigenerante – favorisce la sintesi di collagene), ma anche il RESVERATROLO e la CLORELLAin grado di equilibrare  il rapporto fra omega 3 ed omega 6, e svolgere un’importante azione anti-inflammaging

La pelle si presenta particolarmente stanca, spenta o macchiata?

  In questi casi è necessaria una fase di preparazione da realizzare con un PEELING CHIMICO da scegliere in funzione della tipologia di pelle, e TRATTAMENTI A BASE DI OLIGOELEMENTI come lo zinco, nichel e cobalto, per idratare e supportare la rigenerazione cellulare prima di agire con soluzioni specifiche DEPIGMENTANTI come il nuovissimo ACIDO TRANEXAMICO.

L’eccesso di radicali liberi, va prevenuto tutti i giorni, per questo motivo, arrivano in soccorso prodotti specifici di uso quotidiano:

1 – AOX FeruicUn siero che rappresenta l’ultima novità nella lotta allo stress ossidativo causato da fattori ambientali.

Si applica di preferenza al mattino, contiene al suo interno oltre l’acido ferulico efficace contro i radicali liberi causati dall’inquinamento, l’acido ascorbico al 15% ed un fattore protettivo in grado di proteggere dalle radiazioni luminose HEV. Da solo svolge azione anti-ossidante, ed è efficace in caso di rughe, rilassamenti e perdita di luminosità. Se abbinato ad altri prodotti, è in grado di potenziare qualsiasi crema.

2 – Due  integratori nutrizionali per chi scegli soluzioni In&Out 

Il primo si chiama:AGE REPAIR ed integra Vitamine A, B, C, D, E.  Inositolo e ben 7 sali minerali: Magnesium, Calcium, Phosphorus, Zinc, Copper, Selenium, Molybdenum. Se ne assume una capsula al giorno per 30 giorni, per un ciclo di massimo 3 mesi.

Il secondo da utilizzare anche in estate si chiama MESOCAPS SUN DEFENCE, e difende le cellule dallo stress ossidato in estate, anche DURANTE L’ESPOSIZIONE AL SOLE. Questo contiene “una bomba” di attivi ad altissimo valore biologico: Beta-carotene, Lycopene, VITAMINA C,E, Gammaoryzanol, Evening primrose, Zinc, Magnesium.

Ringrazio il Prof. Eugenio Iorio per la sua lezione, alla quale ho partecipato e dalla quale ho preso molti spunti per scrivere questo pezzo.

Non me ne voglia se ho accorciato il suo intervento, se ci sono delle imprecisioni, e se l’ho contestualizzato sul piano estetico, ma il concetto di “cultura delle prevenzione primaria e pre-primaria”, non dovrebbe essere limitato a chi ha il privilegio di ascoltarlo o di accedere  al pensiero di pochi illuminati, il mio intento è quello di incuriosire e farlo diventare un “up-selling” anche per chi non ha la possibilità di sentirne parlare direttamente da lui.

Per tutti coloro che sono interessati  a conoscere meglio ed in chiave scientifica tutti questi meccanismi, suggerisco questo libro che ha scritto assieme a altri studiosi. 

Una delle frasi più belle che vi ho letto è:La vita è urgente. 

“Sono stanca di tutte queste stupidaggini riguardanti la bellezza, che è solo superficiale. 

E’ profonda quanto basta. Cosa vorresti, un grazioso pancreas?” (Jean Kerr)

Commenti