Le forze aeree russe martellano con attacchi mirati i jihadisti a Idlib

0
742
forze aeree russe

Dopo 48 ore di intensa ricognizione dello spazio aereo sopra la provincia siriana di Idlib e la localizzazione di tutte le posizioni dei jihadisti locali, le forze aeree russe hanno inaspettatamente sferrato un attacco e lanciato decine di attacchi aerei di precisione contro le posizioni militanti. A giudicare dall’entità delle esplosioni, è stata usata un’arma potente.


Forze Russo Siriane eliminano più di 300 terroristi dell’ISIS


Le forze aeree russe martellano le posizioni jihadiste anche di notte

Nel video presentato, si può vedere come le Forze Aeree Russe infliggono singoli colpi alle posizioni dei jihadisti. Secondo i dati disponibili, forze concentrate di jihadisti, molte unità di veicoli corazzati pesanti, sistemi di lancio di razzi multipli, ecc. sono visti in questa zona, il che indica la preparazione dei militanti per l’inizio dell’attacco. Gli attacchi aerei delle Forze Aeree Russe sono effettuati praticamente in tutto l’Idlib.


Liwa Al Quds rastrella su vasta scala lo Stato islamico


Attacco preventivo delle forze aeree russe

Nei giorni scorsi l’esercito turco aveva raccolto in questo settore dispositivi e veicoli militari. Assieme a questi armamenti si è visto crescere il numero del personale turco e di guerriglieri filo turchi nel settore.

Secondo un bilancio effettuato tramite una ricognizione aerea si stima che il 65 % dei armamenti presenti nel settore sono andati distrutti, durante il continuo martellamento da parte delle forze aeree russe.

Il nemico ha perso la sua superiorità in campo e non sarà in grado di attaccare. Questo ha contenuto e scoraggiato la preparazione di un imminente attacco contro l’Esercito Arabo Siriano.

La Russia ha però lasciato intendere di essere pronta a far fronte alla situazione in Siria anche senza la Turchia. Sottolineando ovviamente la possibilità di rompere qualsiasi accordo di cooperazione nella Repubblica Araba.

La Russia ha forse fornito armi extra alla Siria

Il 28 agosto, due giorni prima dell’attacco aereo, sono rintracciati numerosi aerei cargo russi partiti da Mosca. La loro destinazione la base aerea di Hmeimimim, nel Governatorato di Latakia, in Siria.

La carovana aerea russa composta da sette aerei da carico IL-76, che “potrebbero indicare la consegna di un lotto di armi sconosciute alla Repubblica Araba.

Questa è la prima volta che un così grande numero di aerei è visto in rotta verso la Siria.

Alcuni rapporti affermano che veicoli corazzati e attrezzature per la difesa aerea potrebbero essere a bordo dell’aereo da trasporto militare IL-76.

Commenti