Le energie rinnovabili migliorano la nostra salute

0
1354
Le energie rinnovabili migliorano la nostra salute

Le energie rinnovabili non solo migliorano la salute del pianeta ma anche la nostra. Ciò è emerso dalla ricerca di Jonathan Buonocore, leader del programma di clima, energia e salute della TH Chan School of Public Health dell’Università di Harvard.

Davvero le energie rinnovabili migliorano la salute?

I combustibili fossili hanno un enorme impatto sulla salute. Infatti quando bruciamo i combustibili fossili, questi rilasciano anidride carbonica e un’intera gamma di altri inquinanti. Per esempio particelle fini, anidride solforosa, ossidi di azoto e tracce di metalli. Tali elementi entrano nell’atmosfera e nell’organismo delle persone. Studi epidemiologici rilevano come disturbi molto gravi quali malattie cardiache, asma, malattie respiratorie e malattie cognitive neurali come la demenza, il disturbo dello spettro autistico e altre, sono collegate a questa aria inquinata.

La soluzione rinnovabile

Quando, invece, si creano soluzioni di energia rinnovabile, per esempio un parco eolico o di un impianto solare, si riduce immediatamente il consumo di elettricità generato da combustibili fossili. Grazie alle rinnovabili, le centrali energetiche possono bruciare meno combustibili fossili e questo ha significativi benefici per la salute. Vi sono meno attacchi di cuore, meno morti premature, meno cambiamenti climatici e ovviamente minor inquinamento ambientale, compreso l’inquinamento che colpisce i nostri raccolti.

Il rinnovabile in agricoltura

L’inquinamento atmosferico è molto dannoso per l’agricoltura con ozono e piogge acide che danneggiano la salute del suolo. Il problema non si ferma nemmeno al punto in cui si bruciano combustibili fossili. La ricerca di Buonocore ha esaminato i sistemi meteorologici a monte che vanno oltre il punto di combustione. Posizionandoli lungo la catena di approvvigionamento, i combustibili fossi vanno ad attaccare il terreno e in seguito direttamente ciò che mangiamo e quindi la nostra salute.

Differenze tra i Paesi

La ricerca di Buonocore sui co-benefici per la salute delle energie rinnovabili mappa e modella le nazioni che hanno molto da guadagnare da una transizione energetica. La ricerca ha rilevato le differenze tra i paesi nei tassi di impatto inquinante delle centrali elettriche. Queste differenze derivano da fattori geografici e contestuali, come la densità della popolazione, la salute di base delle popolazioni sottovento e l’inquinamento sorgenti. La relazione spaziale tra queste popolazioni e le sorgenti di centrali elettriche ad alta emissione e le differenze in meteorologia influiscono sull’esposizione della popolazione alle emissioni di inquinanti atmosferici.

Di conseguenza, i paesi con emissioni di anidride carbonica più elevate e con maggiore inquinamento atmosferico, nonché densità di popolazione più elevate, come India, Cina, Myanmar, parti del sud-est asiatico e dell’est Europa possono ottenere maggiori benefici per la salute attraverso l’uso di energie rinnovabili.

Stati Uniti

Un altro studio ha esaminato solo gli Stati Uniti e ha dimostrato che sarebbe meglio implementare nuovi impianti di energie rinnovabili. In particolare nel Midwest statunitense degli Usa, cuore industriale del Paese e quindi maggiormente inquinato. In contrapposizione al cuore industriale d’America vi è la California. Un paradiso per le energie rinnovabili.

India

Un altro paese preso come caso studio è l’India. Uno Stato con grandi porzioni di popolazione che vivono vicino a centrali elettriche ad alte emissioni. Le centrali elettriche a carbone spesso utilizzano combustibili di bassa qualità e hanno pochi dispositivi di controllo dell’inquinamento. Di conseguenza possono avere un elevato impatto sulla salute dell’uomo.

I dati dimostrano gli effetti benefici

I dati ci dimostrano che optando per l’energia rinnovabile si possono ottenere grandi benefici per la salute. Molti persone pensano principalmente al cambiamento climatico quando si parla di energie rinnovabili, ma il fatto è che le energie rinnovabili migliorano sostanzialmente la nostra salute. Gli investimenti basati su questo criterio devono essere realizzati strategicamente. I modelli, adottati dalla ricerca di Buonocore, aiutano investimenti sostenibili informando gli investitori su dove i loro fondi possono salvare più vite. Inoltre sono fondamentali nel ridurre più emissioni di carbonio, ottimizzando il consumo di acqua.

Quali sono i vantaggi delle energie rinnovabili?

Sicuramente è una fonte di energia inesauribile, perciò è vantaggioso anche per le nostre economie. Sul lungo periodo riescono a garantire più stabilità di fornitura, riducendo la dipendenza da fornitori esteri e aumentando lo sviluppo economico e l’occupazione. Questo vantaggio si ripercuote anche sulle le nostre finanze. Una maggiore attenzione al risparmio energetico e utilizzando energia rinnovabile, ci farebbe risparmiare anche sulle nostre bollette. Grazie allo sviluppo della tecnologia infatti gli impianti costano sempre meno e hanno una resa sempre maggiore in termini di efficienza energetica.

La sinergia delle energie rinnovabili

Un ulteriore e importante vantaggio delle energie rinnovabili è la loro reperibilità e sinergia. Le fonti sono alla portata di tutti e si possono sfruttare in sinergia tra loro. Per esempio: dove non c’è il sole, c’è il vento, dove non c’è il vento, c’è il mare e così via. Le fonti di energia rinnovabili quindi hanno un potenziale energetico immensamente maggiore rispetto a quelle fossili. Queste sono, infatti, in grado di fronteggiare i rapidi e crescenti aumenti della domanda nel mercato dell’energia, assicurando sicurezza e stabilità dei prezzi. E come detto in precedenza il loro impatto ambientale e sanitario è davvero minimale al confronto alle energie di tipo fossile.

Dr. Jonathan Buonocore, responsabile del programma per il team di clima, energia e salute della Harvard School of Public Health, la cui ricerca si concentra sui co-benefici per la salute nello sviluppo delle energie rinnovabili.