Le crepe create dai terremoti in California diventano attrazione turistica

0
1261
i terremoti in california e il turismo dei selfie

Percorrono anche più di 200 miglia, da San Diego al deserto del Mojave, per visitare l’ultima attrazione turistica della California del sud. Eccolo lì, sull’asfalto caldo della Highway 178 tra Ridgecrest e Trona: una cicatrice nettamente, sorprendentemente ampia, per gentile concessione di un terremoto. E a poche miglia di distanza c’è l’altra, causata da un secondo terremoto, ancora più grande e terrificante del primo.

https://www.instagram.com/p/Bzq-y5_g5Vo/?utm_source=ig_web_copy_link

Dal 4 luglio, turisti, geologi e studenti si sono incontrati nello stesso punto, provenienti da ogni parte del mondo, per vedere le rotture sull’autostrada 178 causate dai terremoti in California di magnitudo 6.4 e 7.1 della settimana scorsa.
Certo non è il Grand Canyon, ma le crepe erano abbastanza grandi da far rimanere i visitatori a bocca aperta. Camion, minivan e berline rallentano per parcheggiare sulla ghiaia lungo il lato dell’autostrada. Ci sono famiglie con bambini, ricercatori con dispositivi GPS che installano i loro macchinari. Alcuni si avventurano nel boschetto marrone mentre seguono le rotture superficiali in terreni collinari. Tutti con telecamere in mano. Molti facendo selfie in mezzo alla strada.

“Pensavo che sarebbe andato bene online”, ha detto Flores, 27 anni “Voglio dire, quanto spesso subisci un terremoto di queste dimensioni?” Flores raccoglie dei sassi che ha trovato sulla superficie come souvenir e li posa delicatamente nel bagagliaio della sua auto.

I video del terremoto in California 4 luglio 2019

Grande terremoto della California: saranno mesi di scosse di assestamento

Alcune delle crepe attraversano l’autostrada e proseguono nel paesaggio desertico su entrambi i lati. Sono passati circa 20 anni da quando gli scienziati hanno visto un terremoto di questa portata in California, ha detto Cynthia Pridmore della California Earthquake Clearinghouse – un sito web in cui esperti e terremotati possono condividere le loro osservazioni.

Sulla strada, almeno, le gigantesche crepe non dureranno.

Già domenica pomeriggio, l’odore del catrame permeava l’area mentre gli operai lavoravano per ripararle. Ma le squadre di costruzione e la chiusura di una delle due corsie della Highway 178 non dissuadono la gente dal presentarsi.

Vestito con stivali marroni, pantaloncini kaki e una maglietta blu scuro, Heath Williamson ha ripreseo se stesso mentre si accucciava nei pressi della crepa in mezzo alla strada, narrando rapidamente mentre puntava l’obiettivo della telecamera del suo telefono alla fessura dell’autostrada.

Ha pubblicato i video su Facebook e Instagram, ha detto, in modo che la famiglia e gli amici potessero vederli. “Madre Natura, è una forza incredibile”, ha detto Williamson dopo aver finito con la sua avventura sui social media. Il 47enne di Brisbane ha dichiarato di aver trascorso gli ultimi 10 anni viaggiando tra l’Australia e la California per lavoro. Sabato era in viaggio per Reno e ha deciso di fare una deviazione per vedere come apparivano i danni del terremoto. “Questo è un paese selvaggio, è così intrigante”, ha detto.