Le conseguenze dell’irregolarità del sonno

Andare a letto e svegliarsi in diversi orari può aumentare il rischio di depressione

0
414

Non è un segreto che andare a dormire e svegliarsi allo stessa ora fa bene sia al ritmo circadiano che alla qualità generale del sonno. Secondo una nuova ricerca potrebbe portare benefici anche alla salute mentale. In uno studio della Michigan State University, pubblicato sul Npj Digital Medicine, i ricercatori hanno scoperto che un ritmo di riposo irregolare aumenta il rischio di depressione.

Come è stata condotta la ricerca?

Per questa ricerca il team ha analizzato i dati sul sonno e sull’umore di oltre 2.100 giovani dottori. L’esperimento è durato un anno, nel corso del quale i medici scelti stavano frequentando un corso di specializzazione. Gli orari del corso non si adattavano certamente ad un ritmo di sonno regolare. Per raccogliere i dati, i partecipanti hanno indossato dei dispositivi per il monitoraggio di sonno durante la notte e riportato il loro stato d’animo su base giornaliera. Invece con cadenza triennale i giovani medici erano sottoposti allo screening per la depressione.

Il campione ristretto

Il campione di medici, però, non funge da esempio per l’intera popolazione. Poiché l’età media era di 27 anni e tutti i partecipanti erano specializzandi. Quindi i soggetti erano molto simili per quanto riguarda i dati demografici e il carico di lavoro. Gli stessi autori dello studio hanno scelto di condurre l’esame su un gruppo omogeneo. Per, appunto, capire meglio come i differenti ritmi di sonno influenzassero i giovani medici, senza troppe variabili di composizione. Il team di ricerca del Michigan spera che le loro scoperte possano in futuro essere estese alla popolazione più in generale.


La ricerca della Michigan State University


L’importanza del sonno sul ritmo circadiano

Il sonno è un pilastro essenziale del nostro benessere fisico. Per avere un riposo di qualità bisogna quindi avere un riposo regolare perché il nostro ritmo circadiano naturale potrebbe modificarsi in un ritmo circadiano confuso. Il ritmo circadiano non è nient’altro che una sorta di orologio biologico, il cui periodo è di 24 ore. Ogni giorno, infatti, si ripetono periodicamente determinate condizioni nel nostro corpo, come ad esempio il ritmo sonno-veglia. I disturbi del sonno da alterazione del ritmo circadiano sono causati da una de-sincronizzazione tra i ritmi sonno-veglia interni e il normale ciclo luce-buio. Le persone tipicamente presentano insonnia, eccessiva sonnolenza diurna o entrambe. Questi sintomi si risolvono quando l’orologio biologico torna a essere in fase con i cicli di luce-buio naturali.


L’importanza del ritmo circadiano e la melatonina


Gli effetti dell’irregolarità del sonno sulla salute mentale

I risultati della ricerca hanno dimostrato che quando il programma del riposo era più variabile era più probabile che si riscontrassero sintomi di depressione nei questionari trimestrali. Oltre a ciò è emerso un abbassamento dell’umore su base giornaliera anche se i medici dormivano una quantità adeguata di tempo. Perciò un ritmo di sonno irregolare può aumentare il rischio di depressione di una persona a lungo termine. Secondo il coautore dello studio Srijan Sen, questi risultati evidenziano che la coerenza del sonno è un fattore ancora troppo sottovalutato nelle ricerche per la nostra salute psichica.