Le Catacombe di San Gennaro riaprono al pubblico

0
269

Finalmente dopo mesi di chiusura totale, anche le Catacombe di San Gennaro riaprono al pubblico!

Sempre grazie alla premura e all’accortezza del personale, che hanno pulito minuziosamente tutta la struttura e ci hanno permesso di mettere di nuovo piede in uno dei tour più apprezzati di Napoli.

Struttura principale

Ecco tutti i servizi utili che troverete nel vostro tour:

  • Parcheggio ampio e gratuito
  • Biglietteria
  • Bar e tavolini esterni e interni
  • Angolo souvenir e guide
  • Toilette (ovvio!)
  • Colonnine Dona qui

Soffermiamoci su quest’ultimo punto, le Colonnine Dona qui servono, e molto anche. Nel caso non lo sapeste, le Catacombe di San Gennaro sono gestite unicamente da un gruppo di ragazzi, che hanno iniziato a organizzare queste visite per hobby, senza percepire nulla. Difatti sono un’associazione Onlus. Col tempo poi si sono ampliati e per loro è diventato un vero e proprio lavoro, oltre che un’immensa passione. Sono riusciti pertanto a dare dignità e importanza al Rione Sanità.

Siamo nati nel Rione Sanità e qui lavoriamo per cambiare le cose. Mettiamo tutte le nostre conoscenze e la nostra volontà a sostegno di nuove attività produttive, per far crescere la speranza nei giovani.

Abbiamo fondato la Cooperativa nel 2006, in un quartiere diviso tra contrasti e grandi risorse.
La nostra cooperativa è nata in uno dei quartieri di Napoli in cui è più evidente la convivenza tra grandi differenze socio-culturali ed enormi risorse.
Proprio da queste pensiamo che debba iniziare un cammino di autosviluppo, ed è per questo che abbiamo deciso di mettere le nostre singole esperienze al servizio del Rione Sanità, non per cambiare città, ma per cambiare la città.



Struttura sotterranea

Addentrandovi all’interno delle Catacombe scoprirete che sono suddivise in due livelli: quello più giovane risale al III secolo e l’altro al V/VI. Parliamo infatti delle Catacombe più grandi del Sud Italia!

Vi troverete circondati dalla pietra Tufo, molto resistente ma al tempo stesso facile da lavorare, veniva estratta per portarla su e usarla per costruire dimore. Secoli fa le entrate erano immense, e sconosciute erano poi le loro collocazioni. Oggi ne conosciamo poche e sempre poche sono aperte al pubblico. Il resto sono state chiuse e cementate, senza averne più traccia. I corpi venivano inseriti 2-3 alla volta nelle catacombe, separati dalla terracotta per dormire per sempre, infatti il termine catacomba significa proprio dormitorio. Alcune sono chiamate Cubiculum che significa parte privata, riservata a personaggi illustri.

Il tour è facile da fare anche d’estate senza rischiare di sciogliersi e affaticarsi, infatti lì sotto c’è un bel fresco. Con le misure anti covid tra l’altro, il gruppo sarà di max 12 persone più la guida, ben distanziati tra loro con appositi contrassegni e mascherina obbligatoria. Dura poco più di un’ora, breve ma intenso. La guida molto ben istruita saprà inoltre rispondere a ogni vostra domanda.

  • Prenotazione obbligatoria.

Contatti:

Via Tondo di Capodimonte, 1380136 Napoli, Italia
tel/fax +39 081 744 37 14[email protected]

Commenti