Le auto tedesche uscite da Karmann: non solo Volkswagen

0
393

L’atelier Karmann ha dato vita ai modelli della Volkswagen e a molti altri modelli cabriolet. Ma quali sono le auto tedesche uscite da qui?

Quali sono le auto uscite dall’atelier Karmann?

Parlavamo del marchio Volkswagen, che si è sempre affidato in tutto all’atelier Karmann per la realizzazione delle sue auto. Ma anche molte cabriolet sono nate qui, anche con altri marchi. E altri modelli, che potremo vedere di seguito.


Coupé Cabriolet storia di un must ormai fuori moda


Volkswagen Corrado

Questa coupé è figlia degli anni 80: è stata infatti prodotta dal 1988 al 1995. Nel 1992 le si affiancava una versione VR6, con motore a 6 cilindri 2.9 da 192 CV, e un 0-100 in 6,9 secondi.

Renault 19 Cabriolet

Alla Karmann veniva dato il compito, a fine anni 80, di realizzare una Renault 19 in versione cabriolet. Entrata a listino nel 1990, sfoggiava una linea elegante ma grintosa, con capote di tessuto e doppia carenatura dietro i sedili posteriori.

Volkswagen Golf Cabrio

Qui facciamo un grosso salto indietro, addirittura negli anni 70. La Volkswagen Golf Cabrio esordiva allora, nel 1979, con il suo grande rollbar centrale. Avrebbe poi avuto una seconda serie, ma l’originale resistette sino al 1993, per un totale di 388.525 unità prodotte.

Opel Diplomat Coupé

Un altro balzo indietro, questa volta negli anni 60. La variante coupé della Diplomat, ammiraglia della Opel, venne prodotta dal 1965 al 1967, ma con pochi pezzi realizzati: appena 304.

Volkswagen Maggiolino Cabrio

Ancora più nel passato troviamo il Maggiolino Cabrio di Volkswagen, nata nel 1949. Rimane ancora l’auto più venduta di sempre, prodotta fino al 1980 e con 331.847 unità.

Mercedes CLK Cabriolet

Torniamo a tempi più recenti (più o meno) con la Mercedes CLK, prodotta in due generazioni nel 1997. Questo modello è uno degli ultimi usciti dallo stabilimento di Osnabrück, chiuso nel 2010.

Volkswagen Karmann Ghia

Il suo nome dice già tutto, oltre al nome dell’atelier da cui proviene. Il disegno è invece italiano: dal 1955 ne vennero prodotti 362.601 esemplari. Ma esiste anche un modello scoperto, 80.881 unità, entrata nei listini nel 1957.

Audi Cabriolet

Sempre dal 1997 proviene la Audi Cabriolet, derivata dalla generazione B4 della Audi 80. In precedenza era stata assemblata dalla Audi, con il nome di Cabriolet, appunto.

Volkswagen Golf Cabrio

La sua base era la Golf III, seguita da una seconda e terza generazione di scoperte. La più recente venne venduta come variante open top della Golf IV, per gli stilemi di design della sezione frontale: ma la plancia posteriore e la fiancata facevano capire che derivava dalla più anziana.

Ford Escort RS Cosworth

La sua nascita aveva un motivo ben preciso: partecipare al Mondiale rally del 1992. Realizzata sulla base della Escort, la prima versione era dotata di turbina Garrett T34: la seconda, arrivata nel 1994, montava una turbina T25 con una sensibile riduzione del turbo lag.

Volkswagen Scirocco

Nelle intenzioni, avrebbe dovuto sostituire la Ghia di cui parlavamo poco sopra. Nasceva nel 1974, e il suo design era opera della mano di Giugiaro.

BMW 2000C/CS

Queste due coupé della serie E120 venivano realizzate nel 1965. Erano le più originali berlinette del marchio, e si distinguevano dalle altre per il design della sezione frontale.

Karmann GF

Nata sulla base del Maggiolino, era una delle più famose dune buggy. La versione in kit veniva lanciata nel 1971: quella già assemblata qualche anno dopo, nel 1977.

Chrysler Crossfire

Tempi più vicini a noi per la Chrysler Crossfire, basata sulla piattaforma della Mercedes SLK di prima generazione. Arrivava sulle strade nel 2004, anche in versione Roadster, e rientrava sotto la gestione Daimler.

Renault Mégane Cabrio

Le varie versioni della Mégane venivano prodotte a partire dal 1995, dalla prima serie con tetto di tessuto fino alle due successive, con tetto rigido estraibile elettricamente.

Kia Sportage

Destinata al mercato europeo, era precedentemente uscita in Asia nel 1993. Sbarcata in Europa, entrava in listino nel 1995, assemblata sino al 1998.

Volkswagen Golf Variant

È la prima realizzazione della Golf giardinetta, ma veniva spostata alla Karmann solo in un secondo tempo. In totale e in tutte le sue varianti venne prodotta in 4,83 esemplari.

Nissan Micra C+C

Inizialmente prodotta a Sunderland, le sue fasi di industrializzazione venivano seguite dalla Karmann, così come anche l’ingegnerizzazione del sistema di apertura del tetto, un hard top panoramico di vetro.

Ford Escort Cabriolet

Anche la Ford Escort Cabriolet è stata prodotta e assemblata alla Karmann in tutte le generazioni della versione open top.

Volkswagen Porsche 914

Questa auto è frutto della joint venture fra Volkswagen e la Porsche, con il contributo di Karmann. Questo progetto proseguiva dal 1969 al 1975.

BMW E9

Poco più indietro la BMW E9, prodotta dal 1968 al 1975. Nella stessa generazione sarebbe poi nata la 3.0 CSL.

Audi A4 Cabriolet

Il modello più recente di questa lista è la Audi A4 Cabriolet, assemblata fino al 2008 in due generazioni. Era basata sulle serie B6 e B7 dell’A4.