Lazio-Milan 1-1 pareggio amaro per i biancocelesti

0
305

Nell’ultima partita della 24° giornata di Serie A la Lazio che ospita il Milan si fa recuperare a cinque minuti dal termine da un goal di Suso, che risponde al vantaggio dei laziali firmato dal capitano Biglia su rigore allo scadere del primo tempo.

https://www.youtube.com/watch?v=RarEFvpIRXs

Prima dell’inizio del match si ferma il portiere Marchetti nel riscaldamento pre-partita, Inzaghi quindi obbligato a inserire il giovane Strakosha.

Montella costretto a cambiare la formazione vincitrice sul Bologna, in difesa inserisce i centrali Gomez e Zapata, mentre in mediana Poli, la parte più modificata è il tridente d’attacco in quanto Suso rimane a destra, Deolofeu si sposta al centro al posto di Bacca e dal primo minuto fa il suo esordio Ocampos.

La partita inizia, la squadra di Montella pressa molto e guadagna una serie di calci d’angolo. All’11° tiro fuori area di Biglia che però trova un Donnarumma reattivo che riesce a parare bene la sfera, da questo momento è la squadra di Inzaghi a prendere in mano il gioco, al 24° tiro smorzato di Keita facile preda del portiere milanista. Al 27° miracolo di Donnarumma, colpo di testa di Milinkovic-Savic deviato sotto porta da Hoedt, il giovane portiere con una parata d’istinto riesce a salvare il risultato. La partita si fa sempre più veloce, al 29° contropiede Milan, Deolofeu la gira per Ocampos che da posizione defilata tira ma è facile la parata di Strakosha.

Al 45° l’arbitro Damato concede calcio di rigore per la Lazio, Immobile stretto nella morsa tra Donnarumma e Gomez, nella linea di fondo campo, cade, per l’arbitro non ci sono dubbi; batte Biglia che calcia molto potente ma non angola la conclusione, Donnarumma sfiora solo; così il primo tempo finisce sul risultato di 1-0 per la Lazio.

Nel secondo tempo la musica non cambia, sono sempre gli uomini di Inzaghi a comandare la partita; la Lazio in questa metà della gara spreca molte occasioni e più volte va vicina al 2-0, prima con l’imbucata di Milinkovic-Savic che non arriva sulla palla, poi con la corsa di Felipe Anderson che dalla distanza sfiora il palo.

Al 62° primo cambio per Montella fuori Ocampos (partita sottotono per lui) e dentro Lapadula, poi rispettivamente nelle file della Lazio fuori Keita dentro Lulic. Più tardi usciranno anche Locatelli per Sosa e Poli per Mati Fernandez.

Al 66° occasione dubbia su Abate, che scatta in posizione irregolare non vista dal guardalinee, Lulic per fermare la sua avanzata lo stende in area, proteste della squadra milanese in quanto reclamavano un calcio di rigore non concesso da Damato.

Ancora pericolosa la Lazio, al 75° Lulic cambia fascia e serve Felipe Anderson, con la sua solita cavalcata riesce ad arrivare al tiro che però finisce sull’esterno della rete. In questa fase della gara gli attacchi del Milan sono troppo prevedibili, facili da smorzare per la difesa laziale.

Occasione ancora per Milinkovic-Savic con un tiro a giro, alto sopra la traversa e all’83° Immobile non angola bene in posizione defilata, Donnarumma la blocca senza troppi problemi.

All’85°, nella prima azione da goal del Milan, Suso trova il pareggio con uno splendido tiro a giro, nato da un recupero sulla trequarti da Sosa, che si insacca alle spalle di Strakosha. 

A pochi minuti dalla fine Inzaghi tenta di vincerla inserendo Patric al posto di Radu e Lombardi per Felipe Anderson, ma è il Milan che va più vicina al goal del vantaggio con Lapadula.

Una partita divertente che finisce con il risultato di 1-1. Buon punto guadagnato dal Milan fuori casa per la corsa all’Europa contro un’ottima Lazio che si fa rimontare nei minuti finali, i biancocelesti confermano ancora una volta in questo campionato di non riuscire a ottenere una vittoria contro una big, pareggio che va stretto a Inzaghi che adesso si trova al 6° posto.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here