L’Avocado è salutare: tutte le ricerche lo dimostrano

0
691

L’Avocado è salutare, secondo le ricerche, il suo consumo dà una distribuzione più sana del grasso e tanto altro. Questo può avere grandi impatti sulla salute futura, in particolare sulle donne.

Cos’è l’avocado e perchè è salutare?

Avocado è il nome comune utilizzato per indicare un frutto tropicale e la pianta centroamericana che lo produce. Nonostante appartenga alla categoria dei frutti carnosi, l’avocado non ha le caratteristiche chimiche del VI o del VII gruppo fondamentale degli alimenti. Contiene meno acqua (circa – 10 / 15% della mela, per esempio), zuccheri e acidi idrosolubili, mentre è ricchissimo di grassi e di vitamina E. Al contrario, i frutti carnosi che siamo abituati a consumare in Italia sono poveri di grassi, ma ricchi di zuccheri e di acidi, e non contengono tali livelli di alfa tocoferolo. Per queste sue caratteristiche, l’avocado non trova facile impiego nella dieta mediterranea e pertanto risulta piuttosto decontestualizzato. Basti pensare che, per inserire l’avocado nella dieta senza alterarne l’equilibrio tra i macronutrienti energetici, è indispensabile eliminare o ridurre drasticamente l’utilizzo di olio extravergine di oliva nelle ricette e sugli alimenti.

Mangiare avocado è molto salutare

L’utilizzo gastronomico dell’avocado cambia notevolmente in base alla tradizione culinaria della zona. In America Centrale, da dove proviene la pianta, l’avocado è estremamente utilizzato per ogni genere di pietanza, mentre in Italia sono estremamente limitate. In questi ultimi anni è diventato più utilizzato per merito della famosa salsa guacamole, perfetta per arricchire burritos e tortillas. Questo frutto carnoso è un ingrediente veramente speciale con cui si possono preparare innumerevoli piatti estivi, come una fresca ed originale insalata con cui sorprendere i vostri ospiti o se volete riproporre tutti i gusti tipici dell’America latina, la zuppa di pollo, che vi permetterà di sognare una vacanza in uno di questi paesi lontani.

10 Ricette con l’Avocado

L’Olio di avocado per migliorare la salute

L’olio di avocado può essere utilizzato sia in campo alimentare, sia in ambito cosmetico. Quello commestibile si ottiene per spremitura a freddo della polpa del frutto o per centrifugazione della stessa, per mantenere più intatta possibile la frazione termolabile – vitamina E, antiossidanti, grassi polinsaturi. È quindi più simile all’olio extravergine di oliva, piuttosto che agli oli di semi meno pregiati. Se di buona qualità, ha un colore verde smeraldo, grazie all’abbondante presenza di clorofilla che tuttavia in alcuni casi viene aggiunta come sofisticazione alimentare. Mentre i prodotti di bassa lega tendono più al giallo. Quello per la cosmesi invece, si ricava per estrazione con solventi ad elevate temperature.

L’Avocado dal punto di vista botanico

Il frutto dell’avocado è una drupa come la pesca, l’albicocca, la ciliegia, l’oliva e la noce di cocco. Raggiunge notevoli dimensioni. Forma e colore esterno ricordano vagamente una melanzana, soprattutto nella varietà con buccia liscia. Al taglio, la polpa è color giallo e il grosso nocciolo legnoso marroncino. Da maturo ha consistenza burrosa e un sapore che ricorda vagamente la noce. Si consuma quasi esclusivamente da crudo.

La ricerca tra avocado e salute delle donne

Lo studio, condotto da ricercatori dell’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign , ha visto poco più di 100 partecipanti con sovrappeso e obesità divisi in due gruppi: al primo si è chiesto di mangiare un avocado al giorno e l’altro gruppo no. Hanno scoperto che le donne che mangiavano un avocado ogni giorno avevano una riduzione del grasso addominale viscerale più profondo. “L’obiettivo non era la perdita di peso, eravamo interessati a capire cosa fa mangiare un avocado e il modo in cui le persone immagazzinano il loro grasso corporeo. La posizione del grasso nel corpo gioca un ruolo importante nella salute”, ha spiegato Naiman Khan, professore di kinesiologia e salute di comunità all’università. “Gli individui con una percentuale maggiore di quel grasso viscerale più profondo tendono ad avere un rischio maggiore di sviluppare il diabete”.

I risultati salutari della ricerca sull’avocado

Ad entrambi i gruppi nel periodo di studio, di 12 settimane, i ricercatori hanno misurato il grasso addominale e la tolleranza al glucosio. “Mentre il consumo quotidiano di avocado non ha modificato la tolleranza al glucosio, quello che abbiamo appreso è che un modello dietetico che include un avocado ogni giorno ha avuto un impatto sul modo in cui le persone immagazzinano il grasso corporeo in modo benefico per la loro salute, ma i benefici sono stati principalmente nelle donne”, dice Khan. La composizione del grasso negli uomini non è cambiata, ma i ricercatori sottolineano che ciò è a sostegno di interventi dietetici più sfumati basati sul sesso e altri fattori più unici.

Avocado: snellente e antiossidante

L’avocado è un frutto che offre numerosi benefici e, nonostante sia molto grasso e molto energetico, ha persino proprietà dimagranti che ne fanno un potente alleato per chi segue diete anti sovrappeso. Inoltre, ricordiamo le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti, che fanno sì che possa contrastare efficacemente il grasso addominale (la cui eliminazione è difficile proprio a causa degli stati infiammatori che il grasso addominale stesso produce) così come l’eccesso di radicali liberi e, di conseguenza, il processo di invecchiamento cellulare.

Usare l’avocado contro ipertensione, ritenzione idrica, cellulite e stipsi

Grazie al suo elevato contenuto in potassio, inoltre, questo frutto è utile in presenza di ipertensione, così come in caso di ritenzione e cellulite, proteggendo l’apparato cardiocircolatorio e drenando il sistema linfatico.L’avocado è utile anche a chi soffre di cattiva digestione e a chi ha l’intestino pigro in quanto le sue fibre contrastano la stitichezza.

Indicato anche per la prevenzione del diabete

A patto di non abusarne, fino a 70g di avocado al giorno possono contribuire a tenere sotto controllo i livelli di glicemia nel sangue se consumati durante un pasto che contenga anche carboidrati, come pane, pasta ecc.

L’Avocado è salutare nel ridurre il colesterolo LDL “cattivo” nel sangue

Uno studio pubblicato sul “Journal of the American Heart Association” ha dimostrato l’azione ipocolesterolemizzante di questo frutto. I ricercatori hanno sottoposto per un periodo di cinque settimane 45 persone, caratterizzate da sovrappeso e ipercolesterolemia, a tre regimi alimentari diversi finalizzati alla riduzione dei livelli di colesterolo. La prima dieta, che non comprendeva l’avocado, prevedeva il consumo di una minima quantità di grassi pari al 24%. La seconda dieta, anch’essa senza questo frutto, forniva attraverso i grassi il 34% delle calorie totali. La terza, simile per il contenuto di questi nutrienti (sempre il 34%), prevedeva invece il consumo di un intero avocado al giorno. Chi si era sottoposto al terzo regime alimentare aveva ottenuto un abbassamento del colesterolo cattivo ed era anche dimagrito.