Niente carcere se sei una studentessa brillante.

Lavinia Woodward, 25 anni, aspirante cardiochirurgo, evita il carcere grazie ad un giudice che guarda al suo futuro.

Succede a Londra nel 2017. Lavinia, brillante studentessa iscritta al corso di Medicina ad Oxford, molto attiva nelle pubblicazioni scientifiche e ben riconosciuta a livello accademico, sotto effetto di droga e alcol pugnala il suo fidanzato di allora.

Da subito si era dichiarata colpevole. Il fidanzato aveva comunicato alla madre di Lavinia che lei faceva uso di alcol e droga e la ragazza, allora ventitre anni, gli aveva inferto una ferita alla gamba con un coltello per il pane e gli aveva lanciato contro un barattolo di marmellata e un laptop.
Lavinia era stata allora condannata a una pena detentiva di 10 mesi sospesa per 18 dall’Oxford Crown Court nel settembre dello scorso anno. Il giudice aveva motivato la clemente sentenza dicendo di non voler compromettere la promettente carriera della ragazza, troppo intelligente per andare in carcere. Si era autosospesa, contestualmente, dai suoi studi universitari onde evitare un procedimento disciplinare, ricorrendo innanzitutto in appello contro la sua sospensione cautelare. 

Il caso di Lavinia Woodward ha scatenato un dibattito sulla disuguaglianza nel sistema giudiziario.

Dopo la gentile sentenza, Lavinia ha dovuto solo dimostrare di non essere più dipendente da droghe e alcol.

Si è sempre distinta per i suoi successi scolastici. Ha frequentato la British School di Milano da 16.000 sterline l’anno e nel 2011 ha iniziato i suoi studi ad Oxford. A quanto dichiarato dai suoi amici, il cambiamento di Lavinia è avvenuto proprio in quell’anno. E’ stata la droga a trasformarla in una persona completamente diversa. Sempre gli amici parlano dello stile gotico che aveva adottato e di foto nude pubblicate su Facebook. Per loro assolutamente lontano dallo stile che riconoscevano dell’amica.

Woodward ha fatto appello contro la sua sentenza, ma un giudice della Corte d’appello lo ha prontamente rigettato.

Ha quindi chiesto di far ascoltare il caso a più giudici, ma la decisione è stata la medesima.

Rifiutando il ricorso, il giudice Johannah Cutts ha dichiarato che il giudice della Corte Suprema ha compiuto con la giovane un gesto eccezionale sospendendo la sua pena detentiva e, la condanna per Lavinia è stata “costruttiva e compassionevole”.

L’aspirante medico, che si è vista poi rigettare il ricorso in appello, ha dichiarato che non sarà mai un cardiochirurgo. Attualmente vive a Londra insieme al suo nuovo fidanzato, figlio di un petroliere russo. Insieme hanno creato una società per produrre biglietti di auguri.

Lavinia trascorre molto tempo in Italia nella residenza del madre, non lontana dal lago di Como.

Le disparità

Mark Brooks, a capo di un ente umanitario per le vittime della violenza si è detto pubblicamente contrariato per la disparità sociale creata. Abusi meno gravi non sono stati perdonati per giovani meno abbienti.

“Inaccettabili e fuori dal mondo” i commenti del Giudice su Lavinia.

“Questo è un chiaro caso di severo abuso domestico contro un uomo e la simpatia dovrebbe essere con lui.”

“Il giudice sembra pensare che l’abuso domestico, quando è commesso da una donna contro un uomo, non è così grave come è giusto quando è il contrario. Questo è sbagliato.”

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here