Lady Mary Wroth: il simbolo segreto del suo libro

0
403

Oggi Lady Mary Wroth è quasi sconosciuta, ma ai suoi tempi era una nota celebrità in tema letterario. Stampato sulla copertina del suo libro c’e un intricato monogramma, che nasconde il suo segreto.

Chi era Lady Mary Wroth?

Appartenente ad un’importante famiglia dell’aristocrazia inglese, Mary Wroth (1586 – 1651) è stata una poetessa inglese del Rinascimento. Una delle prime donne della letteratura inglese a godere di una fama durevole in quanto autrice del romanzo “Urania”, la prima opera letteraria di un certo rilievo, scritta da una donna in Inghilterra. Con quasi 600 pagine è il precursore dei romanzi moderni.

La sua opera letteraria è intitolata “Urania”

Il titolo completo è “In The Countess of Montgomery’s Urania” ma è  semplicemente conosciuto con l’appellativo di “Urania”. Wroth basa il suo romanzo su una lettura appassionata e personale. Usa il suo lignaggio come argomento per rivendicare la sua autorità attraverso la creazione della sua opera letteraria.  Il testo si basa in gran parte sulla famiglia e sui conoscenti di Wroth a corte.  Alcuni dei quali sono rimasti indignati nel vedere le loro vite e le loro imprese pubblicate sotto un velo di finzione. Un aristocratico scrisse un’invettiva feroce sull’improprietà dell’opera di Wroth. Lei ha risposto al fuoco, definendolo un “poeta ubriaco” che ha scritto “cose ​​vili, irriverenti e scandalose” e sfacciatamente lo ha sfidato, dicendo ” Che me lo dicesse in faccia!”.

Il punto cruciale della vita di Lady Mary Wroth


Nella sua vita, accade che si innamora di un uomo che non è suo marito. Era William Herbert, l’affascinante III conte di Pembroke. Herbert aveva la reputazione di mecenate delle arti ed era una specie di mascalzone. Sebbene non sappiamo con certezza, se la storia d’amore di Wroth e Herbert sia iniziata prima o dopo la morte del marito nel 1614, continuò fino agli inizi del 1620 e durò almeno alcuni anni, producendo due figli, Katherine e William.

Sul volume rilegato in pelle pregiata appare un monogramma particolare

È l’unico libro noto per essere contrassegnato con il suo monogramma. Progettato con l’aiuto di un rilegatore, il codice doveva essere inteso per ricordare a William Herbert il loro amore. Le lettere confuse si riordinano per scrivere i nomi fittizi degli amanti. “Pamphilia” e “Amphilanthus”. Sebbene Wroth abbia camuffato la sua scandalosa vita sessuale in un simbolo in codice, altri potrebbero aver saputo delle sue speranze e dei suoi sogni infranti.

La paternità di William era probabilmente un segreto di Pulcinella

Le famiglie di Wroth e Herbert certamente lo sapevano, e così, con ogni probabilità, William. Il significato del simbolo sarebbe stato leggibile da un piccolo circolo sociale, secondo Joseph Black, uno storico dell’Università del Massachusetts specializzato in letteratura rinascimentale. “I cifrari, o monogrammi, sono misteriosi: attirano l’attenzione come ostentate affermazioni pubbliche di identità. Eppure, allo stesso tempo, sono sconcertanti, pienamente interpretabili spesso solo da quei pochi che ne sono al corrente”.

Il monogramma non è solo un paio di iniziali fantasiose

Anche se i nobili alla moda del periodo di Wroth erano noti per adornare i loro libri, gioielli e ritratti con disegni elaborati. Questo era di più: un simbolo in codice, una cifra. I cifrari nascondono significati in bella vista e richiedono allo spettatore di possedere una conoscenza segreta, o chiave, per comprendere il loro significato, uno che il creatore vuole che solo pochi conoscano. Alla maggior parte delle persone, il codice di Wroth sembrerebbe una graziosa decorazione, ma sembra che si riferiscono alla sua relazione amorosa illecita.

I migliori libri Italiani

Lady Mary Wroth era anche una visionaria ostinata che viveva dentro il suo immaginario rivoluzionario

Abitando e raccontando storie anche dopo che erano finite. La scrittura le ha dato una voce che parla audacemente attraverso la storia, dispiegando la fantasia di come sarebbe dovuta andare la sua vita. Questa scoperta di un libro della biblioteca perduta di Wroth apre un’allettante possibilità biografica. “Se questo libro è sopravvissuto”, dice Black, “forse lo hanno fatto anche altri”.

Alla fine, la “cifra” e i suoi significati nascosti sopravvivono ai suoi referenti

Dai documenti, William morì combattendo per la causa realista nella guerra civile inglese nel 1640. Non si sa se Wroth abbia scritto un’altra parola dopo la morte di Herbert. Si ritirò dalla vita di corte e morì nel 1651, all’età di 63 anni. Qualche tempo dopo, la figlia Katherine probabilmente raccolse alcuni ricordi dalla casa di sua madre prima che bruciasse. Includevano il manoscritto del sequel di Urania e la copia di William della Cyropedia, che è sopravvissuta per infestare il presente e affascinare un giorno un detective del libro a Battersea. Oggi la Cyropedia di Lady Wroth è conservata nella Houghton Rare Books Library dell’università.