La Williams FW41 si svela a Londra per la nuova stagione di Formula 1

0
644

Si sono finalmente aperte le porte del nuovo campionato mondiale di Formula 1 con l’inizio delle presentazioni delle nuove monoposto. Il compito di inaugurare l’inizio della stagione quest’anno sembrava essere della scuderia Williams, che ha svelato a Londra la sua nuova FW41 nella serata di giovedì 15 febbraio, ma la Haas ha stupito tutto anticipando di un giorno l’inizio dei giochi. La Williams ha così perso il primato di prima monoposto del 2018 ma ha saputo regalare ai tifosi un momento di grande emozione. Dopo parecchi anni difficili la casa inglese tenta di rilanciarsi all’interno del complicato mondo della nuova Formula 1 con una vettura che è stata definita da Claire Williams, figlia del fondatore, come un modo per ripartire e fare sempre meglio, aiutati da un grande Team e da una nuova squadra piloti.
Anche se, come per quanto riguarda le sue compagne di stagione, per vedere in azione la nuova Williams bisognerà aspettare l’inizio dei test invernali di Barcellona, possiamo già goderci le novità estetiche e tecniche della bellissima FW41.
Sapremo certamente di più sul suo carattere da pista a partire dal 26 febbraio, data in cui verranno inaugurati i test al circuit de Catalunya a Barcellona. Per ora basta guardare il nuovo gioiellino di casa Williams per capire lo studio e il lavoro che si nascondono dietro la monoposto bianca.
Tra le novità degne di nota c’è sicuramente la presenza di Paddy Lowe, dal 2013 al 2017 ingegnere Mercedes e ora direttore tecnico della squadra britannica e azionista della società.
È stato proprio l’ingegnere a prendere la parola durante la serata di inaugurazione, presentando la macchina come il risultato di una stretta collaborazione tra aerodinamici e meccanici, una rivoluzione portata avanti dopo i risultati dell’anno scorso e il grande studio tecnico.
Rivoluzione anche in pista, con la coppia di piloti più giovane dell’anno composta dal russo Sergey Sirotkin e dal canadese Lance Stroll, al suo secondo anno in Williams. Il giovane Stroll, che è stato al cento di una polemica nelle scorse settimane riguardo al rapporto con l’ex compagno di squadra Felipe Massa, si è detto pronto ad affrontare la stagione con determinazione e con una consapevolezza rispetto al passato anno, un periodo di apprendimento per il giovanissimo ragazzo.
Presenti nell’evento inaugurale, uno dei pochi non online ma in diretta da Londra, erano ovviamente i due piloti della stagione 2018, accompagnati dal terzo pilota, l’amatissimo Robert Kubica.
Il polacco, sopravvissuto a un terribile incidente in rally nel 2011, ha come sempre rubato la scena e si è detto esaltato di poter tornare nei paddock seppur in un ruolo “minore” rispetto a quello dei suoi due colleghi.
Se in Williams la rivoluzione è stata quella della line up dei piloti, a non cambiare è invece la power-unit, targata Mercedes anche in questo nuovo campionato.
Durante questa pausa invernale si è vociferato che la scuderia fosse in ritardo con la progettazione dell’auto e che non avesse addirittura passato i primi crush test, indiscrezioni che hanno fatto preoccupare i tifosi ma che, almeno apparentemente, sembrano brillantemente risolte. Ora si aspetta solo di vederla in pista, per scoprire il suo vero potenziale.
Appuntamento quindi rimandato a Barcellona ma, prima, alle altre attesissime presentazioni delle monoposto: lunedì sarà svelata la nuova monoposto Red Bull e martedì toccherà a Renault e Alfa Romeo-Sauber.

CALENDARIO PRESENTAZIONE MONOPOSTO FORMULA 1 2018:

Haas-Ferrari 14 febbraio – online
Williams 15 febbraio – Londra
Red Bull Racing 19 febbraio – online
Renault 20 febbraio – online
Alfa Romeo-Sauber 20 febbraio – online
Ferrari 22 febbraio – online
Mercedes 22 febbraio – Silverstone
McLaren-Renault 23 febbraio – Barcellona
Force India-Mercedes 25 febbraio – Barcellona
Toro Rosso-Honda 26 febbraio – Barcellona

Commenti