La vita e il cinema di Anna Magnani al Vittoriano

Proseguirà fino al 22 Ottobre la mostra dedicata alla grande attrice romana

0
160

Aprirà il 22 luglio e proseguirà fino al 22 Ottobre la mostra dedicata alla grande attrice romana, ospitata nell’ambito della rassegna “Il Vittoriano, tra musica, letteratura, cinema e architettura“ presso la Sala Zanardelli del complesso di Piazza Venezia a Roma. La mostra ripercorre il percorso dell’attrice, dalle sue prime prove artistiche ai successi degli inizi fino alla consacrazione di Cinecittà e Hollywood, mescolando l’arte con la vita vera. Filmati inediti e tanti oggetti appartenuti alla Magnani sono mostrati lungo un percorso che si snoda in una linea ben tracciata di ricordi.

Le immagini ristampate digitalmente tratte dalle pellicole girate dall’attrice romana si mescolano a scene di vita vera che hanno caratterizzato un personaggio divenuto mito popolare, mito che emana il suo fascino ancora oggi in maniera quasi intatta.

La Roma del dopoguerra lascia spazio a quella della Dolce Vita, il neorealismo del cinema italiano sembra condensato in un personaggio vero come quello della Magnani, per tutti l’incarnazione della vita più vera trasposta in veste cinematografica.

Accanto alla mostra, una rassegna di incontri e proiezioni di materiale inedito e tre film che rappresentato tre cardini della sua carriera. Lunedì 24 luglio alle 21.00 l’appuntamento è con “Bellissima” di Luchino Visconti mentre lunedì 31 luglio tocca a Pier Paolo Pasolini e al celeberrimo “Mamma Roma” per finire poi con “L’amore” di Roberto Rossellini che sarà proiettato lunedì 7 agosto sempre alle 21.00. Una trilogia che esalta le qualità della Magnani e la consacra a mito della Roma popolare e autentica. Tutte le pellicole verranno proiettate sulla terrazza Italia del Vittoriano.

La mostra, aperta tutti i giorni dal lunedì al giovedì dalle 09.30 alle 19.30, il venerdì e il sabato fino alle 22.30, la domenica chiude alle 20.30

Per maggiori informazioni o per prenotare la propria visita, per individuali e gruppi, è possibile collegarsi al sito www.vittoriano.com e seguire il percorso proposto.

La mostra è gratuita.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here