Al Bernabeu di Madrid si sfidano Real Madrid e Bayern Monaco nel ritorno dei quarti di finale di Champions League, i bavaresi devono recuperare la sconfitta per 2-1 dell’andata e vincere con almeno due gol di scarto se vogliono passare in semifinale.

https://youtu.be/C9cTE9WCuFc

La squadra di Ancelotti vuole segnare subito e inizia a spingere costringendo il Real Madrid a difendersi nella propria metà campo, al 9′ sfiora il gol con Lewandowsky ma la sua deviazione a botta sicura su cross di Ribery viene ribattuta da Marcelo in scivolata.

I bavaresi continuano ad attaccare e al 13′ è Vidal a sfiorare il gol con un tiro dal limite di poco alto, 3′ più tardi Robben impegna Navas in un’uscita con i piedi su un assist troppo lungo di Thiago Alcantara.

Verso la metà del primo tempo i padroni di casa si svegliano e iniziano ad attaccare ribaltando la situazione e costringendo la squadra di Ancelotti nella propria metà campo: prima il colpo di testa fuori di Benzema al 23′, poi occasionissima per Carvajal che costringe Neuer alla grande parata.

La squadra di Zidane continua a pressare fino alla fine del primo tempo, l’ex Kroos ci prova per tre volte senza però riuscire a concretizzare e al 36′ Ronaldo calcia addosso a Neuer su assist di Modric.

Si va all’intervallo sul punteggio di 0-0, nella ripresa la prima occasione da gol capita sui piedi di Isco che stoppa di petto e sfiora il palo con un bel tiro al volo di destro, il Bayern risponde con il pallonetto di Robben su assist di Alaba che batte Neuer ma non Marcelo appostato sulla linea di porta.

Gli ospiti continuano a spingere e al 51′ si portano in vantaggio grazie al rigore guadagnato da Robben per un fallo di Casemiro e realizzato da Lewandowsky.

Ora i tedeschi ci credono e continuano ad attaccare prima con Vidal poi con Ribery che però non riescono a segnare il raddoppio.

Zidane prova a scuotere i suoi e inserisce Asensio per Benzema e spostando Ronaldo centravanti nel 4-3-3, Ancelotti risponde sostituendo Ribery con Douglas Costa.

Al 75′ entra anche Muller per Xabi Alonso aumentando il potenziale offensivo ma pochi secondi dopo Ronaldo frena le speranze tedesche segnando il gol del pareggio con un colpo di testa su cross di Casemiro.

1′ dopo però il risultato cambia ancora, l’assist di Muller per Lewandowsky viene intercettato da Sergio Ramos che però devia nella propria porta riportando in vantaggio i bavaresi.

Nel finale di partita i ritmi sono altissimi, il Real attacca a pieno organico e si rende pericoloso con Marcelo e il nuovo entrato Vasquez; all’84’ avviene l’episodio che cambia la partita: il tackle di Vidal su Asensio (dubbio) porta l’arbitro Kassai a fischiare fallo e ad estrarre il secondo giallo per il centrocampista cileno che lascia i suoi in dieci uomini.

La partita termina 2-1 per il Bayern Monaco, si va così ai supplementari che si aprono con un fallo di mano di Kasemiro su cross del nuovo entrato Kimmich che però viene giudicato involontario.

Il gioco si sviluppa su vari capovolgimenti di fronte, dopo il mancino troppo incrociato di Douglas Costa Ansensio chiama Neuer alla grande parata.

I padroni di casa sfruttano la superiorità numerica e verso la fine del primo tempo supplementare trovano la via del gol con Ronaldo che, in netta posizione di fuorigioco non sanzionata, riceve l’assist di Ramos e batte con freddezza Neuer per il gol del 2-2.

Il Bayern accusa il colpo e prova a reagire con Muller che però si fa anticipare da Nacho, la stanchezza delle due squadre crea ampi spazi in cui si infila Marcelo che offre a Ronaldo – ancora in sospetta posizione di fuorigioco – l’assist per il gol del 3-2.

La squadra di Ancelotti è in ginocchio e viene abbattuta definitivamente al 112′ con il gol di Asensio che vale il 4-2 finale.

Termina così 4-2- la sfida tra Real Madrid e Bayern Monaco: la tripletta di Ronaldo e gli errori arbitrali eliminano i bavaresi, bravi a rimontare il risultato di andata e autori comunque di una grande partita.

 

Tabellino

REAL MADRID – BAYERN MONACO 4-2 (6-3)

REAL MADRID (4-3-1-2): Navas; Carvajal, Ramos, Nacho, Marcelo; Modric, Casemiro, Kroos (111′ Kovacic); Isco (71′ Lucas Vazquez); Benzema (64′ Asensio), Cristiano Ronaldo

A disposizione: Casilla, Danilo, James Rodriguez, Morata

Allenatore: Zidane

BAYERN MONACO (4-2-3-1): Neuer; Lahm, Hummels, Boateng, Alaba; X. Alonso (75′ Muller), Vidal; Robben, Thiago Alcantara, Ribery (71′ Douglas Costa); Lewandowski (88′ Kimmich)

A disposizione: Ulreich, Rafinha, Bernat, Coman

Allenatore: Ancelotti

Marcatori: 62′ rig. Lewandowski, 76′, 105′ e 109′ Ronaldo, 78′ aut. Ramos (R), 112′ Asensio

Arbitro: Kassai

Ammoniti: X. Alonso, Hummels, Robben, Vidal, Casemiro

Espulsi: Vidal

 

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here