La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: in inverno

0
742
La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo di Milano si conferma punto di osservazione per descrivere tendenze, porre interrogativi e suggerire possibili incontri sulla scena teatrale. In particolare, la stagione di prosa propone, con uno sguardo contemporaneo, un percorso attraverso le voci del Novecento.

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: gli appuntamenti a dicembre

Il 14 dicembre 2019 alle ore 20.00 e il 15 dicembre 2019 alle ore 16.00 si terrà la prima milanese de La parrucca che sembra la prosecuzione di Paese di mare, sempre di Natalia Ginzburg. In ‘Paese di mare’ una coppia girovaga e problematica prende possesso di uno squallido appartamento in affitto. Ne ‘La parrucca’ ritroviamo la stessa coppia in un piccolo albergo isolato, presa a confrontarsi con frustrazioni e difficoltà. Comico, drammatico, vero,è scritto con l’ironia e la leggerezza che rendono la Ginzburg unica nel panorama della narrativa e della drammaturgia italiana

Il 18 e 19 dicembre 2019 alle ore 20.00 e il 22 dicembre 2019 alle ore 16.00 si potrà assistere allo spettacolo Natale in musica. Il primo violino de laVerdi Luca Santaniello, insieme alla pianista Carlotta Lusa, presentano al Teatro Gerolamo un programma novecentesco che unisce musiche di Erich Korngold, Leonard Bernstein, John Williams e George Gershwin.

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: gli appuntamenti a gennaio

Il 15, 16 e 18 gennaio 2020 alle ore 20.00 avrà luogo il Capodanno con i Tromboncelli. Il Teatro Gerolamo festeggerà, infatti, il nuovo anno con i Tromboncelli de laVerdi. La formazione cameristica, un po’ desueta, composta da tromboni e violoncelli propone un programma che unisce trascrizioni di autori classici, come Bach, a musiche dalle celebri colonne sonore di Ennio Morricone e John Williams.

Il 18 e 19 gennaio 2020 alle ore 16.00 la Compagnia Burattini Ferrari presenta Il castello degli spaventi. Nata alla fine del 1800 nei pressi di Parma, questa Compagnia vanta una lunga tradizione familiare nel teatro di figura. Fondata da Italo Ferrari, nel tempo si è espansa fino a recitare in Europa, Stati Uniti, Giappone. Ha, inoltre, rinnovato il repertorio tradizionale del teatro di burattini, aprendolo alla tragedia e a generi più attuali come il cabaret.
‘Il castello degli spaventi’, storia di fantasmi e delle peripezie di due amici in cerca di fortuna, è uno dei racconti in cui compare Bargnocla, il burattino-calzolaio buffo e deforme divenuto il simbolo della Compagnia.

Infine, il 25 gennaio 2020 ore 20.00 e il 26 gennaio 2020 alle ore 16.00 si terrà la prima milanese di Mimì – In arte Mia Martini con Melania Giglio, Mamo Adonà e Sebastian Gibelli Morosini. Lo spettacolo si propone ambiziosamente di portare a termine un compito molto special. Quello di richiamare in terra Mia Martini, una donna che ha troppo sofferto, che troppo ha pagato l’enorme talento che le è stato donato. Con l’aiuto di due figure luminose e amiche, Mimì sarà finalmente capace di ripercorrere la sua vita e di pacificarsi con tutto e con tutti, attraverso il fascino delle sue canzoni.Tutte le canzoni sono eseguite dal vivo.

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: gli appuntamenti a febbraio

Il 1 febbraio 2020 alle ore 20.00 e il 2 febbraio 2020 alle ore 16.00 avrà luogo la prima milanese de La pianessa – omaggio ad Alberto Savinio. Lo spettacolo è un omaggio al genio poliedrico di Alberto Savinio (Atene, 1891 – Roma, 1952) con alcuni racconti che il grande artista ha dedicato al pianoforte – ‘Pianista bianco’, ‘La Pianessa’, ‘Vecchio pianoforte’.
Lucia Poli sarà accompagnata dalla musica contemporanea a Savinio – Casella, Rota, Savinio (che fu anche audacissimo e folgorante compositore) – ma anche da Chopin, Paderwski e Rossini.

L’8 febbraio 2020 alle ore 20.00 e il 9 febbraio 2020 alle ore 16.00 si terrà la prima milanese di Giro a vuoto. Stornelli per Laura Betti. Lo spettacolo si propone come un omaggio al genio e al carisma di Laura Betti, artista poliedrica, irriverente e scabrosa. Era musa di Pasolini e ispiratrice degli stornelli intellettuali che i più grandi autori dell’epoca scrissero appositamente per lei agli inizi degli anni ’60.
Elena Pau, sotto la guida del regista Marco Parodi e accompagnata al pianoforte da Alessandro Nidi, tenta di raccontare un’epoca che non è più. Si tratta dell’Italia tra gli anni ’60 e la morte di Pasolini, quella de ‘La dolce vita’ di Fellini, de ‘L’avventura’ di Antonioni, de ‘Il sorpasso’ di Dino Risi, di ‘Mamma Roma’ di Pasolini. Il tutto sullo sfondo del boom economico e delle sue conseguenze nella società.

Il 15 febbraio 2020 alle ore 20.00 e il 16 febbraio 2020 alle ore 16.00 avrà luogo la prima milanese di Paper Cut, vincitore di numerosi premi internazionali. Si tratta di un racconto surreale, imprevedibile e profondamente umano, in cui si fondono linguaggi diversi. Tra questi, il teatro di figura, la recitazione, il canto, il teatro d’oggetti, tutti trattati con fantasia inesauribile e uno straordinario senso dell’umorismo.
Un’inappuntabile segretaria rimane sola in ufficio dopo che tutti i colleghi sono andati a casa. Dal suo angolino, con fotografie prese da vecchie riviste di cinema, si rifugia in un mondo di sogni ad occhi aperti. Lì diventa una fascinosa diva degli anni Quaranta e trova finalmente il suo amore ideale. Man mano che la trama si sviluppa, però, l’immaginazione entra sempre più in conflitto con la realtà. La storia romantica, perciò, assume ben presto le tinte di un incubo Hitchcockiano.

Il 27 e 28 febbraio 2020 alle ore 20.00, il 29 febbraio 2020 alle ore 16.00 e alle ore 20.00 e il 1° marzo 2020 alle ore 16.00 la Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli presenta Gerolamo fra gli antropofaghi. Si tratta di una commedia in tre atti di Carlo II Colla. Nel 1914 Carlo II Colla rivisitò questo testo, già presente nel repertorio, conferendo alla trama una dignità drammaturgica che le era ignota. Già il titolo annuncia le peripezie del beniamino del pubblico di allora, il personaggio che fungeva da tramite fra il mondo epico e la realtà quotidiana. L’allestimento, realizzato con i materiali storici della Compagnia, prevede l’esecuzione dal vivo delle musiche composte apposta per questa edizione.

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: in autunno
La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: in primavera

La stagione 2019/2020 del Teatro Gerolamo: prezzi e informazioni

Il Teatro Gerolamo aderisce al programma ‘Teatro, Cinema, Concerti… in BICI biglietto ridotto’. Chi dimostra di essere venuto a teatro in bicicletta ha diritto a un biglietto al prezzo di 8,00 euro. I carnet del Teatro Gerolamo sono due: 4 ingressi a 68 euro o 6 ingressi a 96 euro.
Ulteriori riduzioni sono consultabili sul sito www.teatrogerolamo.it.

Per le prenotazioni i contatti sono i seguenti:
02 36590120 / 122 | 02 45388221 | [email protected]
Per scuole/università/gruppi organizzati: [email protected]

Commenti