La Sagrada Familia di Gaudì inaugurerà la sua nona torre a dicembre

0
485

Progettata dall’architetto catalano Antoni Gaudi, la Sagrada Familia, il monumento più visitato di Barcellona, è stata dichiarata patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 2005. La costruzione iniziò nel 1882 e doveva essere completata un secolo dopo la morte dell’architetto, nel 2026. La Basilica della Sagrada Familia di Barcellona inaugurerà l’8 dicembre la torre della Vergine Maria, una struttura di 138 metri coronata da una grande stella di vetro e acciaio inossidabile, che sarà la seconda più alta dell’edificio una volta completata.

Una stella da 5,5 tonnellate in cima alla nona torre de La Sagrada Familia

Prima dell’inaugurazione della struttura, la nona di 18 torri progettate dall’architetto modernista Antoni Gaudi, una stella di 5,5 tonnellate sarà innalzata in cima il 29 novembre. Non sarà accesa fino all’8 dicembre, giorno dell’Immacolata Concezione (un giorno festivo in Spagna) alle 19.40 (18.40 GMT). La stella, che è costata 1,5 milioni di euro ed è fatta di materiali resistenti per resistere ai raggi del sole, “avrà 12 riflettori nel suo centro, in ognuna delle sue punte, e brillerà così come una nuova stella nel cielo di Barcellona”, ha descritto alla stampa Jordi Fauli, architetto capo della Sagrada Familia.

La nona torre

Per quanto riguarda la torre, “è la seconda più alta della Sagrada Familia e la nona ad essere costruita. Con esso, siamo a metà strada tra le torri”, ha aggiunto Fauli. “Poi ci sono le altre cinque torri centrali: quella di Gesù Cristo (la più alta) e quelle dei quattro evangelisti, sulle quali i lavori sono già iniziati“. La costruzione della basilica dipende da donazioni, sponsor e biglietti d’ingresso Il completamento dei lavori e il loro finanziamento sono però legati alla ripresa del turismo, poiché la costruzione della basilica dipende da donazioni, sponsor e biglietti venduti ai visitatori, che con la pandemia sono stati molto meno numerosi. Anche se il flusso di turisti è aumentato, rimane al di sotto dei livelli pre-Covid-19. “Non torneremo ai livelli del 2019 prima della fine del 2023 o dell’inizio del 2024“, dice Xavier Martinez, il direttore generale del gruppo responsabile del cantiere della Sagrada Familia. Il consorzio dovrebbe riunirsi alla fine del 2022 per fornire una nuova stima della data di completamento del progetto.