La Russia fornisce sistemi missilistici S-400 all’India

0
213
Russia-India

La Russia fornisce i sistemi missilistici per la difesa S-400 all’India. Tale mossa potrebbe mettere l’India a rischio sanzioni da parte degli USA. Dal canto suo, Nuova Delhi afferma di avere una partnership strategica sia con Washington che con Mosca. Non sarebbe la prima volta che gli Stati Uniti impongono sanzioni ad altri Paesi per aver fatto affari con Mosca.

La Russia fornisce gli S-400 all’India?

Secondo quanto riferito dal capo dell’agenzia militare russa, Dmitry Shugayev, la Russia ha iniziato a fornire all’India i sistemi missilistici di difesa aerea S-400. Mosca e Nuova Delhi avevano siglato un accordo da 5,5 miliardi di dollari il 5 ottobre 2018. Ora, le forniture degli S-400 mettono l’India a rischio sanzioni da parte degli Stati Uniti in base ad una legge del 2017. Si tratterebbe di una serie di sanzioni finanziarie ai sensi del Countering America’s Adversaries Through Sanctions Act (CAATSA), che definisce la Russia un avversario, al pari della Corea del Nord e dell’Iran.

Washington ha già sanzionato Turchia e Cina

Non sarebbe la prima volta che Washington sanziona un Paese per aver acquistato armi dalla Russia. Nel dicembre del 2020 gli USA hanno imposto sanzioni contro la Turchia per l’acquisizione di missili S-400 dalla Russia, sulla base del CAATSA. All’epoca le sanzioni avevano preso di mira il principale ente turco per appalti e lo sviluppo della difesa, la presidenza delle industrie della difesa. Washington aveva anche deciso di non fornire ad Ankara i caccia F35. Nell’ottobre del 2018, invece, Washington aveva sanzionato la Cina per aver acquistato equipaggiamento militare dalla Russia, tra cui il sistema S-400.


Leggi anche: Russia-India: nuova cooperazione nel settore energetico