La Russia chiude Amnesty International e Human Rights Watch  

0
244
La Russia chiude Amnesty International

La Russia chiude Amnesty International insieme ad altre 13 organizzazioni. Secondo le autorità russe, agli uffici di tali organizzazioni è stata revocata la registrazione a causa di “violazioni dell’attuale legislazione della Federazione Russa”. Non sono stati delineati dettagli sul motivo per cui le organizzazioni sono state chiuse. Tuttavia, nei giorni scorsi, Human Rights Watch aveva annunciato di aver trovato casi in cui le forze militari russe che commettevano crimini di guerra.

La Russia chiude Amnesty International: cos’è successo?

Continua la repressione in Russia. Le autorità russe hanno annunciato di aver ordinato la chiusura di diverse organizzazioni per i diritti umani, tra cui Amnesty International e Human Rights Watch. “Oggi le autorità russe hanno chiuso gli uffici di rappresentanza di Amnesty International e di altre ONG internazionali”, ha scritto in un comunicato Amnesty.

“La chiusura di Amnesty in Russia è solo l’ultima di una lunga lista di organizzazioni che sono punite per aver difeso i diritti umani e aver detto la verità alle autorità russe. In un paese in cui decine di attivisti e dissidenti sono imprigionati, uccisi o esiliati, in cui i media indipendenti sono diffamati, bloccati o costretti all’autocensura e in cui le organizzazioni della società civile sono bandite o liquidate, devi fare qualcosa di giusto se il Cremlino cerca di zittirti”, ha affermato Agnès Callamard, Segretario generale di Amnesty.

Le autorità si sbagliano profondamente se credono che chiudendo il nostro ufficio a Mosca interromperanno il nostro lavoro di documentazione e denuncia delle violazioni dei diritti umani. Continuiamo imperterriti a lavorare per garantire che le persone in Russia possano godere dei propri diritti umani senza discriminazioni. Raddoppieremo i nostri sforzi per denunciare le clamorose violazioni dei diritti umani da parte della Russia sia in patria che all’estero”, ha aggiunto.


Leggi anche: Bielorussia: bloccato il sito di Human Rights

La guerra in Ucraina sta avendo un impatto negativo sulla vita…