La primavera si riappropria del suo posto: ma stasera arriva un perturbazione

0
136
La Primavera

La primavera si sta riappropriando con decisione della scena meteo: le correnti gelide dei giorni scorsi hanno definitivamente mollato la presa anche al Sud, dove hanno insistito più a lungo, e le temperature sono in aumento. 

I valori continueranno a crescere anche nei prossimi giorni, e nel weekend inizieranno a superare la norma nelle zone più miti portandosi su valori pienamente primaverili. Anche le condizioni meteo sono decisamente migliorate, con il sole che torna ad avere la meglio in gran parte del Paese.

Tuttavia, una debole e veloce perturbazione atlantica sfiorerà le regioni settentrionali tra la fine di oggi e la prima parte di domani, con qualche strascico sul Nord-Est anche nelle ore successive: il suo transito non sarà accompagnato da piogge di rilievo, e a parte questo episodio il tempo resterà complessivamente buono su tutte le regioni.

Le previsioni meteo per le prossime ore

La giornata trascorrerà con tempo prevalentemente soleggiato sulle regioni di Nord-Est, su quelle adriatiche, al Sud e sulle Isole. Faranno eccezione solo la formazione di modesti cumuli pomeridiani in prossimità dei rilievi e qualche velatura sulla Sardegna.
Maggiore variabilità nelle altre regioni: al mattino presenza di banchi di nubi basse sulla val padana occidentale, su Liguria, Toscana, Umbria e nord del Lazio; dal pomeriggio progressivo aumento della nuvolosità alla media e alta quota, più densa in serata e in estensione anche al settore di Nord-Est. Qualche debole precipitazione su Liguria, nord del Piemonte e della Lombardia; limite della neve oltre i 1700 metri.

Temperature minime per lo più in aumento; massime in ulteriore rialzo al Sud, sulla Sicilia e sul medio Adriatico, dove si riportano pienamente nella media stagionale. In generale sono attesi valori compresi tra 13 e 20 gradi.
Venti in prevalenza di debole intensità: si disporranno dai quadranti meridionali sui mari di ponente, con tendenza a rinforzare leggermente nei Canali delle Isole. Mari calmi o poco mossi.

La prossima stagione aumento delle bombe d’acqua (Video)

Occhio al vortice polare il meteo d’Aprile potenzialmente esplosivo

Attenzione alla violenza del maltempo per Pasqua e Pasquetta

Imminenti i forti temporali potrebbero arrivare a Pasqua e Pasquetta

Le previsioni meteo per domani, sabato 27 marzo

Su tutte le regioni nuvolosità variabile, in prevalenza di tipo medio-alto, con maggiore opportunità di aperture all’estremo Sud e sulla Sicilia e, dal pomeriggio, anche su Valle d’Aosta e ovest del Piemonte.
Le nuvole saranno più compatte su Alpi centro-orientali, pedemontana lombarda, alto Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria centro-orientale e nord-ovest della Toscana: saranno possibili alcune isolate precipitazioni. Neve nel settore alpino: inizialmente a quote elevate, in abbassamento in serata e nella notte anche sotto i 1500 metri.

Temperature minime in ulteriore aumento ovunque. Massime in lieve crescita sul medio-basso versante adriatico, in Calabria e sulle Isole maggiori, in calo dalla sera nel settore alpino e all’estremo Nord-Est. I valori inizieranno a superare la media stagionale, con la colonnina di mercurio che potrà raggiungere la soglia dei 20 gradi al Centro-Sud e arrivare localmente a superarla in Sardegna e in Sicilia.
I venti soffieranno dai quadranti meridionali, da deboli a moderati, con ulteriori rinforzi nel Canale di Sicilia e sul Tirreno sud-occidentale. Risulteranno da mossi a molto mossi i Canali di Sicilia e Sardegna, calmi o poco mossi tutti gli altri bacini.

Commenti