La Porsche 904 di Robert Redford è in vendita

0
361

Per gli appassionati di cinema e motori, non c’è niente di meglio di un’auto appartenuta ad una star di Hollywood. Un’idea potrebbe essere questa: la Porsche 904 GTS di Robert Redford.

Quanto costa la Porsche 904 in vendita?

La Porsche in questione è una 904 GTS del 1964, appartenuta appunto al divo di Hollywood Robert Redford e, per un breve periodo, al pilota Steve Earl. Nonostante sia un veicolo con una sua storia, possiede ancora carrozzeria, telaio, sospensioni originali e la sua documentazione, ed è valutata 1,3/1,5 milioni di euro. Sarà messa all’asta dalla casa Bonhams il prossimo 3 febbraio a Parigi.


Porsche Design una 911 speciale per festeggiare i 50 anni


Un’auto di livello

Nella sua versione originale, questa Porsche era una Coupé e un’eccellente auto da corsa, vincendo i primi due posti alla Targa Florio nel 1964 e conquistando il secondo piazzamento al Rally di Montecarlo l’anno successivo. Era nota anche come Porsche Carrera GTS, e montava un motore 6 cilindri piatto da 2 litri, 175 CV e un cambio a 5 rapporti Transaxle. Era stata disegnata da Butzi Porsche, nipote di Ferdinand: il direttore tecnico del marchio, Hans Tomala, fece installare un telaio che comprendeva una coppia di sezioni scatolate in acciaio, e ad esso venne incollata la scocca, in fibra di vetro. Motore e sospensioni vennero imbullonate direttamente alla struttura d’acciaio, e questo riduceva la trasmissione di rumori e vibrazioni nell’abitacolo.

Pronta consegna

Il foglio di fabbrica Kardex riferisce che la Porsche in oggetto era stata equipaggiata con pneumatici Dunlop, e completata negli stabilimenti di Zuffenhausen nel gennaio del 1964. Inoltre era stata rifinita con vernice Silbermetall, e rivestita internamente con tessuto blu. Il telaio è da allora considerato come il secondo consegnato ad un cliente al di fuori del programma sportivo “ufficiale”.

Nelle mani di Steve Earle

L’ordine proveniva dal succitato pilota Steve Earle, californiano, appassionato e pilota da corsa: a lui si deve la fondazione delle Monterey Historic Races a Laguna Seca, sempre in California. Appena un mese dopo la rifinitura dell’auto la nuova Porsche uscì in pista, al circuito di Riverside. Ma era solo l’inizio, poiché da quel momento iniziarono le sue esplorazioni per gli Stati Uniti. Occorre però sottolineare che in questo periodo non era il proprietario a farla correre, ma il produttore televisivo Kurt Neumann. Rimase sotto proprietà di Earle per due anni, prima del suo attuale venditore.

Destinazione finale

Era il 1966 quando, infine, il divo Robert Redford ne entrò in possesso. C’era un motivo per cui aveva scelto quell’auto in particolare: Redford è cresciuto nel sud della California, e aveva assistito alle gare in cui la Porsche era stata protagonista. Rimase di sua proprietà per un decennio, prima di essere poi abbandonata, fino agli anni 90. Al suo ritorno in Europa l’azienda Apal Company di Blégny Trembleur, in Belgio, si occupò di riverniciarla di un colore di moda dell’epoca, Irish Green. Ne rinnovò anche gli impianti meccanici. E oggi è in vendita, se avete la passione per le auto d’epoca.