La parola ai veterani di Amici, parla Valerio Scanu

E’ trascorsa solo una settimana dall’abbandono di Morgan dal serale, lo scorso sabato nella quarta puntata di Amici, anticipata dalle ultime rindondanti discussioni, ha registrato il picco di ascolti superando Ballando sotto le stelle. Dopo le dure rivelazioni fatte dall’ex direttore tecnico è scattata la denuncia per diffamazione da parte della Mediaset.

“Ho letto tanti post a difesa del programma e ci sta, ma cerchiamo di essere realisti e meno ipocriti perché sappiamo bene tutti che se non entri nelle grazie giuste l’anno dopo SEI FINITO!!! È ormai un circolo vizioso: c’è chi sale e chi scende dal carro … raccogli e prendi tutto ciò che Amici ti può dare, e ti da tanto, ma poi sei tu artefice del tuo destino …”

Molti pupilli usciti dalla scuola di Maria si sono pronunciati a riguardo, da Alessandra Amoroso a Stash. Il comunicato stampa che è giunto poco fa riguarda Valerio Scanu “compagno di classe” dell’Amoroso, attualmente impegnato su Rai1 con Ballando sotto le stelle.

“È stata una grande scuola sotto ogni punto di vista -ma- I bei tempi dove il rispetto e l’educazione erano alla base, dove si studiava veramente e si chiacchierava poco e mi dispiace troppo che i nuovi allievi non godano più di questa grande opportunità ma siano solo numeri allo sbaraglio di un programma di cui non sono più i protagonisti.”

Ogni aspirante cantante che vien fuori da questo talet si porta sempre un pò addosso l’impronta di Amici, indubbiamente è difficile poter togliere un’etichetta simile, in più la scuola sembra sempre privilegiare la figura dei cantanti tralasciando la categoria dei ballerini.

“Molti hanno scritto che sputo nel piatto dove ho mangiato e, quindi, puntualizzo: devo la mia grande popolarità al talent e a Maria ma essere schiavo a vita per riconoscenza, anche no.”
Scanu cerca di essere più realista e meno ipocrita, una volta finito il programma bisogna comunque rimboccarsi le maniche, oppure entrare nelle grazie di uno dei tanti vip che vengono presentati nel programma, i coach sono impeccabili e validi ma spetta ad ogni allievo farsi strada una volta concluso il programma. Non sarà la De Filippi a sfamare i nuovi volti dello spettacolo, il talet resta sicuramente un trampolino di lancio per farsi conoscere ,a non dà nulla di scontato.

“Amici è l’opportunità della vita, che ti cambia la vita per sempre, la scuola dove i tuoi sogni diventano realtà perché a mezzanotte la carrozza diventa zucca e ti ritrovi con la scarpetta di cristallo che non potrai più indossare non appena i riflettori su di te si saranno spenti e… avanti il prossimo! “.

Il percorso personale del cantante sardo è la dimostrazione di come non è tutto “oro quello che luccica” :

“AMICI mi ha dato la possibilità, dopo tanti anni di piano bar (avevo 11 anni e mio padre si caricava decine di kg di strumentazioni sulle spalle per farmi mettere in tasca qualche soldo e per farmi fare quello che mi faceva star bene), dopo “Canzoni sotto l’albero” e dopo la vittoria a “Bravo Bravissimo”, di arrivare al grande pubblico.” Adesso è compito di Emma guidare la squadra bianca verso la finale, Mike ha avuto finalmente la sua opporetunità per poter presentare il suo indeto.

A tener testa a Valerio è Rudy Zerby, una battaglia conmabttuta sukl fronte dei social con arme affilate e taglienti:

“Questo rosicare da cantante fallito ha proprio rotto i coglioni. Fatti una vita”.

Condividi e seguici nei social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

RSS
Follow by Email
Facebook
Facebook