La ninfea gigante: scoperta a Kew Gardens la terza specie

0
343

La nuova specie di ninfea gigante, è anche la più grande del pianeta, con foglie che crescono fino a tre metri in natura. Una ninfea gigante coltivata a Kew Gardens è stata nominata nuova per la scienza, nella prima scoperta di questo tipo in più di un secolo.

Scoperta la ninfea gigante

Gli scienziati del giardino a sud-ovest di Londra sospettavano per decenni che potesse esserci una terza specie di ninfea gigante. E hanno lavorato con i ricercatori nella sua casa natale in Bolivia per vedere se la loro tesi fosse corretta. Nel 2016, le istituzioni boliviane del Giardino Botanico Santa Cruz de la Sierra e dei Giardini La Rinconada. Hanno donato una collezione di semi di ninfea gigante della sospetta terza specie. Questi sono stati germinati e cresciuti a Kew, quindi potrebbe essere coltivato fianco a fianco con le altre due specie. Gli scienziati hanno anche studiato il DNA delle tre piante e hanno scoperto che erano nettamente diverse.

Le tre specie del genere

Sono Victoria amazonica, cruziana e boliviana ( dal nome della regina Vittoria ). I risultati, pubblicati sulla rivista Frontiers in Plant Science. Suggeriscono che la nuova specie è più strettamente imparentata con Victoria cruziana e che si sono discostate circa un milione di anni fa. Natalia Przelomska, una scienziata di Kew che ha lavorato al progetto. Ha dichiarato: “Di fronte a un rapido tasso di perdita di biodiversità, descrivere nuove specie è un compito di fondamentale importanza; speriamo che il nostro quadro multidisciplinare possa ispirare altri ricercatori che stanno cercando approcci per identificare rapidamente e in modo solido nuove specie”.

Con foglie che crescono fino a tre metri in natura

E’ anche la più grande ninfea gigante del pianeta. Il sorprendente giglio ha fiori che virano dal bianco al rosa e porta piccioli spinosi, il gambo che attacca la foglia allo stelo. Presente naturalmente negli ecosistemi acquatici di Llanos de Moxos, l’attuale record per la pianta più grande della specie è detenuto dai Giardini La Rinconada in Bolivia, dove le foglie raggiungono i 3,2 metri. Gli esemplari di questa grande pianta acquatica sono rimasti nell’erbario di Kew per 177 anni e nell’erbario nazionale della Bolivia per 34 anni, ma si pensava comunemente che fosse una delle altre due specie.

Ninfea gigante: gli scienziati l’hanno chiamata Victoria boliviana

In onore della sua casa sudamericana. C’è una lacuna nella nostra conoscenza delle ninfee giganti poiché ci sono pochissimi esemplari delle piante originali utilizzate per classificare e nominare le specie nell’era vittoriana. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che le ninfee giganti sono difficili da raccogliere in natura.

Carlos Magdalena, orticoltore di ricerca scientifica e botanica di Kew

Ha affermato che la scoperta è il più grande risultato dei suoi 20 anni di carriera a Kew. Ha aggiunto: “Da quando ho visto per la prima volta una foto di questa pianta online nel 2006, ero convinto che fosse una nuova specie. Gli orticoltori conoscono da vicino le loro piante; spesso siamo in grado di riconoscerli a colpo d’occhio. “Mi era chiaro che questa pianta non si adattava perfettamente alla descrizione di nessuna delle specie conosciute di Victoria e quindi doveva essere una terza. Per quasi due decenni, ho esaminato ogni singola immagine di ninfee selvatiche del Victoria su Internet, un lusso che un botanico del 18°, 19° e gran parte del 20° secolo non aveva”.

L’esemplare dalla Bolivia

Utilizzato per descrivere la nuova specie è stato raccolto nel 1988 dal dottor Stephan G Beck, professore emerito presso l’Erbario Nazionale della Bolivia. Che pensava fosse Victoria cruziana. Ha detto: “Quando l’Erbario Nazionale della Bolivia è nato nel 1984, c’erano pochissime collezioni scientifiche per la Bolivia e molti posti dove studiare, ma ho concentrato il mio interesse su un’area dei Llanos de Moxos”.

“Per diversi anni ho avuto l’opportunità di raccogliere piante acquatiche nelle aree allagate del fiume Yacuma e ovviamente desideravo vedere il Reina Victoria di cui mi parlavano i locali. “Tuttavia, mi ci sono voluti anni per trovare questa pianta straordinaria. Infine, nel marzo 1988, dopo aver navigato per oltre due ore lungo il fiume Yacuma alla ricerca di affluenti con diverse foglie enormi e alcuni fiori, li ho raccolti e conservati nell’Erbario Nazionale della Bolivia, che si è rivelato essere un esemplare di Victoria boliviana , ora il tipo esemplare. È stata un’ottima scoperta e quella che ricorderò per sempre”.

Ninfea gigante: la meraviglia dell’età vittoriana

La casa delle ninfee a Kew Gardens è stata aperta nel 1852 ed è stata costruita per ospitare le piante giganti scoperte dagli esploratori nel bacino amazzonico. La gigantesca ninfea Victoria amazonica ha attirato folle che si sono meravigliate delle sue enormi foglie circolari, abbastanza forti da sostenere il peso di un bambino. Tra i botanici si è tenuta una corsa per presentare il primo fiore di ninfea gigante alla regina Vittoria, dopo che i Kew Gardens hanno cercato per un decennio di coltivare i semi. Sei di questi sono stati germinati con successo, con alcuni conservati e il resto inviato a Syon House a Londra e Chatsworth House nel Derbyshire. Nonostante stupisse il mondo occidentale, la pianta era ben nota agli indigeni dell’Amazzonia, che la usavano per cibo e medicine.