La Nazionale Italiana calcio a 5 per ragazzi con sindrome di Down è Campione del Mondo

0
318

L’Italia del calcio è nuovamente campione del mondo, ma non quella dei calciatori pluripremiati come Buffon, Bonucci, Chiellini ma bensì la nazionale di calcio a cinque formata da ragazzi affetti dalla sindrome di Down.

I campioni della Federazione Italiana Disabilità Intellettivo Relazionale (Fisdr) hanno conquistato il trofeo in Portogallo, battendo in finale proprio i padroni di casa per 4-1 con una tripletta di Riccardo Piggio e la sentenza di Marco Sfreddo.

Questi appena disputati sono stati i primi Mondiali di calcio FIFDS e si sono disputati dall’8 al 15 Aprile 2017 a Viseu in Portogallo. La squadra italiana oltre ad avere alzato la coppa si è aggiudicata anche due premi individuali, uno a Francesco Leocata come miglior portiere e l’altro a Riccardo Piggio come miglior realizzatore del torneo con 7 centri, tre dei quali avvenuti proprio in finale.

Riportiamo anche i nomi dei nostri campioni che hanno ottenuto questo ambito successo: Francesco Leocata, Marco Fasanella, Luca Magagna, Davide Vignando, Cristian Palaia, Simone Di Giovanni, Carmelo Messina, Marco Sfreddo, Matteo Simoni, Riccardo Piggio, Amedeo Alessi, Luca Casciotti.

L’allenatore dei ragazzi, Roberto Signoretto, ha dichiarato dopo la vittoria in finale, a Torino Sportiva: “Che bello vederli giocare a calcio. Vincere il mondiale è stata la classica ciliegina sulla torta, un’emozione immensa, ma soprattutto un evento che garantirà l’ulteriore sviluppo del nostro settore calcistico riservato ad atleti con sindrome di Down. I ragazzi sono stati magnifici, il gruppo unito fin da subito alla ricerca di un risultato importante, che ci eravamo prefissati alla vigilia e che siamo riusciti con forza a raggiungere. Sono orgoglioso dei miei ragazzi”.

Questo risultato ci rende orgogliosi dei nostri ragazzi e sicuramente un pizzico più italiani, è un bellissimo spot per il gioco del calcio, ultimamente sempre più corrotto.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here