La musica protagonista della fiera Gothika!

La fiera dedicata al goth, al paganesimo e a tutti gli stili ad essi associati, avrà anche la musica come protagonista.
In questo articolo affronteremo un genere in particolare, il punk ed i suoi derivati.

Quando si pensa al punk, ci sono alcune cose che vengono in mente: mohawk e stivali da combattimento, disordini sociali e anarchia nel Regno Unito, l’aggressività della gioventù disillusa.
Ma probabilmente si è pensato prima alla musica, con le sue chitarre strabordanti, i testi politicamente carichi, le chiare deviazioni dalla massa. Il punk potrebbe essere una semplice ombra di se stesso, ma il suo spirito rimane musicale. Lo stesso vale per i suoi figli, o almeno, per la maggior parte di loro?

Cyberpunk e Steampunk sono eccezioni inusuali; sono il prodotto dell’intrusione del punk nella letteratura, portando avanti l’eredità della contro-cultura e del pensiero alternativo. A differenza del punk tuttavia, nessuno dei due include una rinascita musicale nel pacchetto.
In particolare per lo Steampunk, la musica ha cominciato a emergere solo nel 2003 e negli otto anni seguenti c’è stata un’esplosione di sforzi da parte di musicisti esperti e dilettanti dalla mente aperta. Le bands abbracciano quasi ogni idea, dai racconti orchestrati di macchine terribili a lamenti di tecnologie decedute, alle battaglie rap dei gentiluomini e alle storie d’amore a orologeria.

Sembrerebbe che un genere Steampunk sia in divenire, ma è meglio non affrettarsi a trarre conclusioni.

Band come Abney Park e Dr. Steel sono percepiti dai media popolari come il suono dello Steampunk, eppure non esiste un vero consenso su ciò che costituisce effettivamente la musica Steampunk.

La musica dovrebbe essere priva di elettronica? L’anacronismo è ammissibile o richiesto? Gli elementi industriali ed elettronici possono essere considerati Steampunk o è solo un po ‘”un’intrusione gotica”? È accettabile andare oltre l’Europa vittoriana, al ragtime, swing, world music, rock, bluegrass, ecc.? c’è bisogno di sezioni in ottone o strumenti a vapore? Sei un musicista Steampunk di default se ti vesti semplicemente come tale o la tua musica deve anche suonare in quel modo ? Dovrebbe esserci “punk” nello steampunk? E la lista continua…

La risposta universale comune a domande come queste, è un cruccio fuorviante: “se suona come la musica Steampunk, è musica Steampunk.” Questo approccio puramente soggettivo comporta un disservizio per la comunità Steampunk e specialmente ai musicisti che riversano le loro anime nello sviluppo della loro articolata interpretazione del suono Steampunk. Le bands che “sono” Steampunk e le bands che “creano” musica steampunk non sono la stessa cosa.

Questo solleva anche due domande critiche: può esistere effettivamente un genere musicale chiamato Steampunk e, cosa più importante, deve esserci?

Questo dibattito non è esattamente nuovo; il cyberpunk ha già visto questo genere di cose prima. Nonostante la sua consolidata relazione con l’arte e il cinema, la maggior parte delle persone avrebbe difficoltà a nominare qualsiasi band cyberpunk.

Front 242
Font 242

Il genere non esiste ufficialmente, tuttavia, ci sono gruppi che si adattano alla situazione. Front Line Assembly è un esempio di punta. Yellow Magic Orchestra è considerata da alcuni la band cyberpunk originale. Probabilmente anche Gary Numan conta. Ma musicalmente parlando, queste band non hanno molto in comune. Questa è la norma nel panorama delle offerte cyberpunk suggerite; dal Front 242 alla Information Society, l’operazione di Queensryche: Mindcrime to Billy Idol’s Cyberpunk, non c’è davvero coesione sonora.

Condividi e seguici nei social
error

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here