La Merkel nel caos, mentre l’inflazione potrebbe raggiungere il 3%

0
267
ANGELA MERKEL

La figura di spicco dell’UE si dimetterà dalla carica di Cancelliere tedesco a settembre dopo oltre 16 anni dopo aver annunciato in precedenza che non ricoprirà un altro mandato nel prestigioso ruolo. Ma Angela Merkel ha sopportato un ultimo anno caotico come Cancelliere, sovrintendendo a un’economia un tempo forte in Germania che lottava per far fronte agli enormi impatti dei blocchi del coronavirus mentre i casi di Covid in aumento continuano a dilagare in tutta Europa. Dopo mesi di calo dei prezzi, il costo della vita nell’area dell’euro è nuovamente aumentato per la prima volta all’inizio dello scorso anno con un duro colpo per i consumatori.

I mercati finanziari sono ora spaventati, con alcuni investitori che temono che la BCE e altre banche centrali possano fornire meno denaro con l’aiuto di tassi di interesse bassi e miliardi di acquisti di obbligazioni, in particolare se l’inflazione inizia a salire e per un periodo di tempo più lungo di quanto inizialmente previsto .

Ma Isabel Schnabel, un’economista tedesca e che attualmente è membro del consiglio esecutivo della Bce, ha avvertito che l’inflazione nel paese potrebbe superare il tre percento.

Ha detto che questo aumento sarebbe paragonabile alla strategia della banca centrale e non richiederebbe alcun cambiamento nella politica monetaria attualmente estremamente accomodante.

L’esperto finanziario ha detto a NTV in Germania: “Quello che stiamo vedendo è che la pandemia ha causato fluttuazioni molto pronunciate dell’inflazione.

“Si può vedere che l’inflazione è precipitata massicciamente in territorio negativo lo scorso anno e quest’anno abbiamo visto che c’è stato un forte aumento dell’inflazione.

“Questo andrà anche oltre. In Germania, prevediamo che l’inflazione potrebbe superare il tre per cento”.

Alla signora Schnabel è stato anche chiesto se esiste una via d’uscita dalla politica monetaria espansiva.

Ha risposto: “Se davvero vediamo che improvvisamente c’è stato uno sviluppo dell’inflazione molto rapido, che in realtà non è al momento evidente, allora ovviamente dovremmo prendere le nostre misure e ovviamente dovremmo farlo gradualmente.

Commenti