La Ineos Grenadier è pronta a sbarcare in Italia

0
260

Se la stavate aspettando, il momento è quasi giunto: la Ineos Grenadier sta per arrivare in Italia.

Sta per arrivare la Ineos Grenadier?

È notizia di qualche giorno fa che Ineos Automotive prevedeva di avere 200 punti vendita e assistenza in 50 Paesi, tutti dedicati al Grenadier, entro la fine dell’anno. Oggi ci sono buone nuove anche per l’Italia: il nuovo Suv 4×4 sarà ordinabile a partire dal prossimo 18 maggio.


Ineos Grenadier al via gli allenamenti alla produzione


Massima tranquillità per il cliente

La Ineos Grenadier sarà disponibile nella configurazione Utility Wagon due e cinque posti e in quella Station Wagon da cinque posti. Sarà però possibile per il cliente configurare la vettura in base alle sue specifiche esigenze: sempre dal 18 maggio, infatti, ad essere disponibili saranno anche il configuratore online e il servizio clienti. Quest’ultimo pensato proprio per la massima tranquillità degli utenti.

Uno strumento performante

La casa madre definisce la Ineos uno strumento di lavoro altamente performante. Soltanto di serie, infatti, la Grenadier offre trazione integrale permanente, riduttore a due velocità e differenziale centrale bloccabile. Per quanto riguarda gli allestimenti speciali, invece, abbiamo il Trialmaster Edition e il Fieldmaster Edition, con rivestimenti ispirati al marchio di abbigliamento Belstaff. Ma ogni versione del Suv potrà essere personalizzata con diversi optional e accessori. Gli ordini, ha spiegato l’azienda, potranno essere finalizzati in concessionaria con la stessa Ineos, nei principali mercati di lancio. Nel nostro Paese il prezzo di vendita partirà dai 63.190 euro.

Una pietra miliare

Dirk Heilmann, CEO di Ineos Automotive, ha commentato con entusiasmo la novità. “In qualità di nuovo produttore di veicoli, l’apertura dei nostri primi ordini è una pietra miliare significativa. Siamo sicuri del fatto che migliaia di clienti hanno atteso pazientemente questo giorno. Ora li invitiamo a unirsi a noi nella prossima fase del nostro viaggio. Non vediamo l’ora di vedere in che modo configureranno e personalizzeranno i loro Grenadier durante la finalizzazione dei loro ordini” ha dichiarato.