La giornata mondiale della lotta alla lebbra. Il giornalista francese Raoul Follereau

Giornata mondiale lotta alla lebbra

0
153


Giornata mondiale lotta alla lebbra

Il giornalista Raoul Follereau (Nevers 1903- Parigi 1977), ha dedicato la propria vita alla lotta contro la lebbra (La lebbra è una malattia infettiva cronica causata dal batterio Mycobacterium leprae. Può colpire la pelle ed i nervi delle mani e dei piedi, ma anche gli occhi e le mucose nasali. In alcuni casi, inoltre, può colpire anche altri organi, ad esempio i reni e i testicoli. Se non viene curata la lebbra può causare deformità delle mani e dei piedi, cecità ed insufficienza renale. La lebbra è anche definita morbo di Hansen). Follereau venne a contatto per la prima volta con questa  la terribile malattia nel 1936 in Africa, e dal quel momento non ha risparmiato energia per combatterla. E proprio su sollecitazione di Raoul Follereau,  dal 1954, un grande movimento di solidarietà è impegnato a celebrare, nell’ultima domenica di gennaio, la Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra (GML) per sensibilizzare alla lotta contro la lebbra e tutte le lebbre (fame, povertà, malattie, egoismo, guerre, ingiustizie, ecc.) e per raccogliere sostegni concreti per condurre questa sfida. Quest’anno la Giornata mondiale di lotta alla lebbra si è celebrata domenica 29 gennaio. Anche Papa Francesco, da piazza S. Pietro ha voluto esprimere pubblicamente il suo pensiero e quella della Chiesa su questa giornata con le seguenti parole: “Si celebra oggi la Giornata mondiale dei malati di lebbra. Questa malattia, pur essendo in regresso, è ancora tra le più temute e colpisce i più poveri ed emarginati. È importante lottare contro questo morbo, ma anche contro le discriminazioni che esso genera. Incoraggio quanti sono impegnati nel soccorso e nel reinserimento sociale di persone colpite dal male di Hansen, per le quali assicuriamo la nostra preghiera”. Lo scorso anno a Roma si è tenuto un importante convegno internazionale sulla Lebbra sul tema “Per una cura olistica delle persone affette dal Morbo di Hansen rispettosa della loro dignità”. A questa manifestazione hanno partecipato numerosi  ed autorevoli rappresentanti di 45 nazioni. I lavori si sono conclusi con alcune raccomandazioni: contribuire ad eliminare le discriminazioni contro i malati di lebbra; un maggiore impegno degli Stati contro la malattia e sviluppare la ricerca scientifica per sviluppare nuovi farmaci.

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here