La Germania si muove per legalizzare la cannabis

0
450

La Germania decriminalizzerà alcune regole di vendita e consumo di cannabis in un significativo cambiamento della politica sulle droghe per il governo di coalizione al potere. I partiti stanno spingendo per arrivare a legalizzare la cannabis.

Cosa vogliono i partiti?

I partiti politici conosciuti come la coalizione del “semaforo” stanno spingendo per un cambiamento nella legislazione che significa che la vendita di cannabis sarà legale per scopi di consumo, si suggerisce. Secondo l’emittente tedesca Der Spiegel, che cita anche un rapporto di Funke, un rappresentante del gruppo di lavoro incaricato di valutare il cambiamento di politica ha detto: “Stiamo introducendo la distribuzione controllata di cannabis agli adulti per scopi ricreativi nei negozi autorizzati“. La Germania potrebbe legalizzare la cannabis nei nuovi cambiamenti della politica sulle droghe guidati dal cancelliere entrante Olaf Scholz.

Perché legalizzare la cannabis?

La legalizzazione della cannabis potrebbe aumentare le entrate fiscali annuali della Germania e il risparmio sui costi di 3,4 miliardi di euro (2,6 miliardi di sterline) secondo un sondaggio dell’Istituto per l’economia della concorrenza (DICE) questa settimana. Olaf Scholz e i suoi socialdemocratici di centrosinistra (SPD) stanno discutendo con il partito ambientalista dei Verdi e i Liberi Democratici (FDP) per costruire una coalizione a tre vie. I negoziatori per le tre parti stanno ancora elaborando i dettagli della politica, comprese le regole in base alle quali la cannabis sarebbe regolamentata nella nazione.L’indagine, condotta presso l’Università Heinrich Heine di Duesseldorf e commissionata dall’associazione tedesca della canapa, ha anche rilevato che l’industria potrebbe creare 27.000 nuovi posti di lavoro e ridurre i costi del sistema di polizia e giudiziario per un importo di 1,3 miliardi di euro ( £ 1,09 miliardi) all’anno. I socialdemocratici hanno descritto l’uso della cannabis come una “realtà sociale” nel loro manifesto elettorale e hanno chiesto un “modo politico appropriato per affrontarlo”.


Europa e cannabis: piccoli passi verso la legalizzazione ?

La situazioe attuale

Attualmente, la cannabis è legale per scopi medici ristretti ma non per uso ricreativo o vendita, sebbene le persone catturate con piccole quantità di solito non siano perseguite, specialmente nelle regioni settentrionali più liberali del paese. I Verdi e il Partito Liberale Democratico hanno a lungo sostenuto un mercato della cannabis legalizzato regolato dallo stato, ma il leader dell’FDP Christian Lindner ha subito un contraccolpo per aver suggerito che la cannabis dovrebbe essere venduta nelle farmacie, simile al modello uruagiano – opposto rispetto ai coffee shop come strutturato nel Olanda. La nuova legge consente agli adulti in Lussemburgo di coltivare fino a quattro piante di cannabis in casa o in giardino. Il ministro della giustizia del paese Sam Tanson ha dichiarato: “Pensavamo di dover agire, abbiamo un problema con le droghe e la cannabis è la droga più utilizzata ed è una parte importante del mercato illegale”. Il Partito Democratico Cristiano (CDU) di centrodestra di Angela Merkel è uno dei pochi grandi partiti che si oppongono fermamente alla legalizzazione della cannabis.