Recco celebra questa domenica la 64° edizione della Festa della Focaccia. Una giornata intera dedicata alla degustazione di questo prodotto tipico della cittadina rivierasca, da sempre apprezzato da liguri e non.

Recco, centro cittadino poco lontano da Genova, ha sempre legato il suo nome al mare, tanto che i suoi abitanti nei secoli sono divenuti abili costruttori di navi, velieri e galee che a lungo andarono ad aumentare la flotta della Repubblica di Genova. Più volte contesa da diversi invasori, conobbe profonde ferite causate dai bombardamenti del secondo conflitto mondiale. Oggi, fortunatamente, Recco è una rinomata località turistica balneare della Riviera di Levante ligure, e proprio su questa tradizione da tempo propone iniziative ludiche e non. In questo contesto ben si spiega la lunga tradizione della festa legata alla focaccia.

Così, dalle 10 del mattino fino al tardo pomeriggio Recco si animerà con diversi punti di ristoro, dove i panificatori del consorzio e comunque i panifici recchesi distribuiranno gratuitamente la focaccia normale e con la cipolla al mattino, la focaccia col formaggio al pomeriggio.

L’evento, ormai collaudatissimo, vantando una esperienza di diversi decenni, richiama ogni anno non solo genovesi e rivieraschi, ma addirittura giungono pullman provenienti dalla Val Padana che colgono l’occasione di una festa dei sapori per venire anche a godersi una giornata al mare.

I vari panificatori resteranno aperti nei propri stand dalle 10 alle 12 in più punti di Recco, raggiungibili a piedi o avvalendosi del trenino turistico che consente anche un giro della località ligure. Nel pomeriggio, dalle 14 alle 18,30, sempre in varie postazioni, si procederà alla distribuzione della focaccia con il formaggio, vera delizia anche dei palati più esigenti.

In concomitanza con la “Festa della Focaccia” sono previsti altri eventi collaterali come il Ducati Village, con tanto di pista per mini moto riservata ai bambini. Inoltre, i negozi del CIV di Recco resteranno aperti per lo shopping. Il tutto, “spruzzato” da postazioni di musica e ballo di vari generi e area bimbi per i giochi ludici destinata ai più piccoli.

Ma non manca la curiosità dietro l’oggetto dei desideri gastronomici: sia la focaccia tradizionale sia la versione al formaggio, infatti, hanno da sempre attirato la curiosità dei degustatori che a casa poi si accingevano sovente a riproporre questo piatto, con risultati non sempre ottimali. Per sgombrare ogni campo da dubbi e da versioni più o meno personalizzate, basta andare sul sito del Consorzio Focaccia di Recco ed estrarre dal disciplinare di produzione la procedura per la focaccia IGP di Recco col formaggio. Così, si scopre che l’impasto prevede l’utilizzo di ingredienti semplici, quali la farina di grano tenero, l’olio extravergine di oliva italiano, acqua e sale. L’impasto, farcito con formaggio fresco, viene poi cotto al forno.

La focaccia col formaggio di Recco è tutelata dal marchio IGP europeo, prima specialità in assoluto ad avere il riconoscimento comunitario. E in effetti, cosa c’è di meglio che passare davanti a un panificio in qualunque ora del giorno e venire magicamente attratti dal profumo della focaccia appena sfornata, in qualunque versione la si voglia considerare?

Annunci

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here