La Fed respinge le preoccupazioni sull’inflazione e si impegna a mantenere bassi i tassi

0
215

La Federal Reserve ha lasciato i tassi d’interesse invariati mercoledì e agli investitori ha assicurato che non ci sono piani a breve termine per aumentarli.

I tassi di interesse dovrebbero rimanere agli attuali minimi record per il prossimo futuro per facilitare questa ripresa, e la banca centrale non è preoccupata che la pressione inflazionistica possa ostacolarla.

Alcuni investitori sono nervosi per le pressioni inflazionistiche e per la possibilità di un cosiddetto taper tantrum nel breve termine. Ma la Fed ha mirato ad alleviare queste preoccupazioni mercoledì.

L’inflazione statunitense è stata ostinatamente bassa per molti anni, ha detto il presidente della Fed Jerome Powell durante la conferenza stampa di mercoledì. Potrebbe esserci un’esplosione dell’attività di spesa alla riapertura dell’economia, il che potrebbe solo aumentare i prezzi al consumo. Ma la Fed si aspetta che questi effetti siano transitori.

“Sappiamo cosa fare con una maggiore inflazione”, ha detto Powell, aggiungendo che una bassa inflazione era molto più difficile da affrontare da un punto di vista politico.

“La preoccupazione che la Fed riduca i suoi stimoli è prematura in questo momento, poiché il lento lancio del vaccino Covid-19 probabilmente ritarderà qualsiasi tipo di ritiro dello stimolo della Fed fino al 2022”, ha affermato Danielle DiMartino Booth, CEO e chief strategist di Quill Intelligence.

Inoltre, le preoccupazioni sull’inflazione non sono un motivo per smettere di sostenere l’economia. “Sono molto più preoccupato di non riuscire a recuperare completamente”, ha detto.

Alla fine, quando la Fed decide di aumentare i tassi, ha detto Powell, telegraferà le sue intenzioni con largo anticipo.

“Nessuno sarà sorpreso quando sarà il momento”, ha detto.

Dopo la crisi finanziaria del 2008, l’annuncio della Fed che avrebbe sciolto le sue politiche di crisi ha portato a un’impennata dei rendimenti del Tesoro USA che ha portato a increspature nei mercati finanziari. Questo è comunemente indicato come il tantrum conico.

Sia l’attuale Powell che il neo nominato Segretario al tesoro Janet Yellen si sono espressi a favore di una spesa pubblica aggiuntiva come chiave per aiutare la ripresa dell’economia e per preoccuparsi in seguito di altre questioni politiche come l’inflazione e il crescente deficit. Powell ha detto durante la conferenza stampa che si aspetta un buon rapporto di lavoro con il suo predecessore.

“Non c’è niente di più importante per l’economia adesso che farsi vaccinare”, ha detto Powell ai giornalisti. Ha anche detto che era imperativo continuare a indossare maschere per tenere a bada il virus.

“Il percorso dell’economia dipenderà in modo significativo dal decorso del virus, compresi i progressi sulle vaccinazioni”, ha detto la banca centrale in una nota.

L’aumento delle infezioni da Covid-19 sta pesando sull’economia, che rimane ancora lontana dalla sua forza pre-pandemica. Rinnovate chiusure in vari stati hanno nuovamente colpito settori, come il tempo libero e l’ospitalità, più colpiti dai blocchi iniziali della scorsa primavera.

Nel frattempo, i miglioramenti pluriennali del mercato del lavoro sono peggiorati: a dicembre l’ economia statunitense ha perso 140.000 mila posti di lavoro concentrati nei settori più colpiti.

Commenti