La fattoria degli Animali di George Orwell

0
1110
la fattoria degli animali copertina
Il 17 agosto 1945, il leggendario scrittore britannico George Orwell, che ha anche scritto 1984, pubblicò La Fattoria degli animali, un'allegoria satirica della Russia sovietica con animali che si ribellano contro il contadino Mr.Jones e finiscono in una dittatura comunista guidata dai maiali. 

Orwell ha definito La fattoria degli animali "il primo libro in cui ho cercato, con piena consapevolezza di quello che stavo facendo, di fondere uno scopo politico e uno scopo artistico in un tutt'uno". Ha continuato a trovare un posto in molte liste di letture scolastiche. Ecco alcune cose che potresti non sapere su questo libro.

“La fattoria degli animali” è stato rifiutato dai più grandi editori

Faber e Faber, nel suo editore T.S. Eliot, la cui poesia ha ispirato il musical Cats, ha rifiutato il manoscritto. Eliot disdegnava la presa in giro dell’URSS di Stalin, l’alleato della Gran Bretagna nella seconda guerra mondiale. Jonathan Cape, l’editore britannico di Ernest Hemingway, lo ha respinto dopo essersi consultato con il Ministero dell’Informazione in tempo di guerra. Un editore ha detto a Orwell che “è impossibile vendere storie di animali negli Stati Uniti“. Alla fine è diventato un successo per Secker & Warburg

La modellazione su un ambiente reale

Negli anni ’30 e ’40, Orwell e la sua prima moglie, Eileen (morta nel 1945), vissero in un cottage al numero 2 di Kits Lane nel villaggio di Wallington, dove Orwell gestiva un negozio e scriveva. Nel 1999, lo storico Brian Edwards ha individuato la vicina Bury Farm come la più probabile ispirazione di Orwell per il libro: i suoi fienili, il laghetto, la collina e il frutteto ricordano fortemente il libro.

Lo strumento di propaganda della CIA

Dal 1952 al 1957, l’operazione “Aedinosaur” della CIA lanciò palloncini dalla Germania Ovest con copie de La Fattoria degli aimaliin paesi della cortina di ferro come la Polonia e la Cecoslovacchia. La CIA ha anche finanziato il film del 1954, Animal Farm. Il futuro cospiratore del Watergate, E. Howard Hunt, si era organizzato per acquistarne i diritti dalla vedova di Orwell, Sonia.

I sequel non autorizzati de La fattoria degli Animali

Snowball’s Chance di John Reed (2002) immagina provocatoriamente il rivale Snowball di Napoleone che ritorna alla Fattoria degli animali e stabilisce un sistema capitalista, mentre il libro di Jon Zagrodsky del 2007 The Rats Are in the Cheese immagina un riccio che guida l’accusa per la riforma fiscale.

Ha ispirato Coldplay, Beatles e Pink Floyd

Il video musicale “Trouble in Town” dei Coldplay del 2020 mostra un senzatetto con una maschera di cervo che legge Animal Farm. “Piggies”, che George Harrison ha scritto per il White Album dei Beatles del 1968, è parzialmente ispirato al romanzo di Orwell. Anche l’album Animals dei Pink Floyd del 1977, la cui copertina presenta un maiale volante, è liberamente ispirato al libro.