LA DE’ LONGHI DI DI CARLO CAMBIA MARCIA: GRANDE MATCH CON LA CAPOLISTA LEGNANO, VINCE TREVISO (70-66) IN UN PALACICOGNA INFUOCATO

0
432

Dopo il gustoso antipasto pomeridiano con i ragazzini della Paideia School Cup, Treviso Basket nel giorno dell’esordio di coach Gennaro Di Carlo incrocia i ferri con la capolista del girone, i Legnano Knights Castellanza. Scontro che si gioca in un’atmosfera calda e frizzante, con una bella coreografia iniziale del pubblico del PalaCicogna che movimenta subito l’ambiente. E la squadra risponde benissimo in avvio: Di Carlo (Cortesi out per il turnover) schiera in quintetto Cazzolato con Prandin e Svoboda, sotto canestro capitan Gatto e Raminelli. L’inizio è tutto trevigiano a suon di intensità, rimbalzi d’attacco, palle recuperate che mandano la De’ Longhi subito avanti 8-2 nei primi 4′ di fuoco. Poi la capolista trova un paio di recuperi e si riavvicina, ma Treviso alza ancora il ritmo e allunga ancora con una bomba dall’angolo di Svoboda, e al 5′ è 11-6. Un ottimo Raminelli combatte sotto i tabelloni e oltreai rimbalzi confeziona canestri importanti da vicino, ma Legnano non molla e trascinata da uno dei giocatori più forti dell’intero girone, Tommaso Milani, si riavvicina pericolosamente a -1 al 7′, costringendo Di Carlo al primo time out della sua esperienza trevigiana. Al rientro c’e’ anche Parente in campo e il livornese innesca subito Maestrello per la tripla che permette a TVB di allungare, poi Raminelli (8 rimbalzi, di cui 4 offensivi, e 3/4 allintervallo) segna ancora ed è di nuovo +6 per i padroni di casa (18-12). Si va al miniriposo sul 19-14 con il jump finale dell’esperto Cazzaniga per gli ospiti. La gara nel secondo quarto si fa intensissima, Legnano è “calda” e abituata a match con il sapore dei play off dopo la F4 di Coppa Italia, ma Treviso non demorde e combatte su tutti i palloni con quintetti piccoli (Gatto o Raminelli e quattro esterni), dove si fa notare la verve difensiva di Masocco e Prandin e la foga a rimbalzo di un Raminelli in grande spolvero come lottatore. I lombardi sorpassano (24-26) al 16′ con la tripla di Navarini, rispondono Cazzolato e Maestrello e a 3′ dall’intervallo il punteggio è in parità a quota 28. Bel 2+1 di Milani, nato cestisticamente nel vivaio de La Ghirada, ma la De’ Longhi non ci sta e pareggia da tre con Svoboda (contro l’accenno di zona di coach Verolino. Si va al riposo dopo un primo tempo di rara intensità sul 35-34 per TVB. Terzo quarto e , se possibile, l’intensità cresce ancora, si combatte su ogni pallone e si sprecano contatti e scintille, con gli arbitri che hanno il loro bel daffare per tenere in pugno il match. Di Carlo insiste con i quattro piccoli che assicurano aggressività in difesa e fluidità nell’attacco. La classe di Milani e Cazzaniga riporta avanti la capolista (39-43), ma l’entusiasmo del pubblico e l’esperienza di un Parente leonino riavvicinano TVB. Prandin mette il turbo con le sue folate in contropiede e la bomba di Maestrello firma il pareggio a quota 49. Nel finale di terzo quarto la panchina trevigiana ordina la zona 3-2 che frutta recuperi e ingarbuglia l’attacco del Legnano, e si va in perfetta parità allo sprint finale. Ultimo quarto, intensità difensiva pazzesca (per 4′ Legnano a secco contro la zona trevigiana), capitan Gatto domina a rimbalzo difensivo e la De’ Longhi trasforma il PalaCicogna in una bolgia. Al 32′ bomba di Maestrello (13 punti e 3/3 dall’arco), poi invenzione di Prandin ed è massimo vantaggio al 34′ sul +8 (57-49). La capolista pero’ non è tale solo sulla carta e trova la tripla di Arrigoni e un’incursione di Tavernelli per riaprire la gara con 5′ da giocare (57-55). Time out di coach Di Carlo, energie al lumicino per entrambe le squadre che, cariche di falli,giocano sui nervi e sul cuore gli ultimi giri di lancette. Capitan Gatto lotta come un leone pur non al meglio (11 rimbalzi), e ogni canestro è un’impresa per le due squadre, Prandin (18 punti per il bomber) di forza guadagna tiri liberi, Navarini colpisce per due volte, poi tripla di un ottimo Svoboda (16 punti con 4/5 da tre) e altri due punti di uno scatenato Bobo Prandin per il nuovo allungo di TVB : 64-59 a 2′ dalla fine. Sullo sfondamento subito dall’esterno veneziano a 1’46” dalla fine esplode il PalaCicogna e time out di Legnano. Ancora uno scatenato Navarini (con 4 falli) con coraggio sigla il -2 da tre, ma replica uno straordinario Parente ed è ancora +5 (67-62) a 45″ dalla fine. Una sfortunata carambola libera Tavernelli a -30″ per un’altra tripla (67-65). Parente fa 1/2 dalla lunetta, +3 a -22″, lo imita Tavernelli a 4″: 68-66. I tiri liberi della staffa li mette Matteo Maestrello e TVB va in paradiso nella sfida al vertice. Una vittoria voluta e conquistata con il cuore dalla “nuova” De’ Longhi targata Di Carlo che mette sotto la capolista (ora siamo a -4 in classifica) e si rilancia alla grande per la fase finale della stagione.

DE’ LONGHI TREVISO – LEGNANO KNIGHTS 70-66 ((19-14,35-34,49-49)

DE’ LONGHI – Parente 4 (0/1, 1/4), Maestrello 13 (1/5, 3/3), Svoboda 16 (2/7, 4/5), Gatto 2 (1/6, 0/4), Masocco 3 (1/1 da 2), Cazzolato 6 (3/6, 0/2), Raminelli 6 (3/4 da 2), Prandin 18 (5/8, 0/3). NE: Rossetto, Vedovato. All.: Di Carlo
KNIGHTS – Navarini 12 (3/5, 2/3), Cazzaniga 10 (5/7, 0/2), Tavernelli 9 (2/4, 1/3), Maiocco 0 (0/3, 0/1), Arrigoni 12 (2/9, 1/3), Milani 14 (3/7, 1/3), Casagrande 9 (3/7, 0/1). NE: Turano, Guidi e Maiocchi All.: Ferrari ARBITRI – Gaudino e Petrone.

Spettatori: 1000.

Commenti