La Cina stravolge il Vangelo: Gesù lapidò l’adultera

Lo stravolgimento politico del Vangelo, in un libro di testo scolastico cinese.

0
1010
La Cina stravolge il Vangelo

La Cina stravolge il Vangelo, fu Gesù a lapidare l’adultera. Ciò è scrittto in un libro di testo delle scuole secondarie. Il Partito Comunista in alcune regioni impone dunque, ai fedeli, una versione falsificata della vita di Gesù. Nel sussidiario pubblicato dall’editrice governativa dell’Università di scienza elettronica e tecnologia, che ha l’obiettivo di insegnare negli istituti professionali del Dragone “la legge e l’etica professionale”, Gesù lapida l’adultera. Incredibile, ma è così.

La Cina stravolge il Vangelo: Gesù lapidò l’adultera

“Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la prima pietra contro di lei”, disse Gesù a chi si accingeva a lapidare l’adultera. Poi, quando la folla rinunciò ad eseguire la condanna, Gesù scagliò la prima pietra. Affermando: “Anch’io sono un peccatore. Ma se la legge può essere eseguita solo da uomini senza macchia, la legge sarebbe morta”. Questo è il passaggio del libro di testo che stravolge il famoso passo del Vangelo di Giovanni.

Cattolici: pericolosi tradizionalisti

Secondo l’agenzia Uca News, la pagina del testo incriminato, è stata pubblicata sui social network da un cattolico cinese indignato. Il quale chiede l’intervento della gerarchia della Chiesa. “Voglio che tutti sappiano che il Partito Comunista Cinese ha sempre cercato di distorcere la storia della Chiesa. Calunniare la Chiesa, spingere il popolo a odiarla”, scrive il credente. Secondo numerosi testimoni il Partito Comunista, incoraggerebbe la riscrittura del Vangelo, per adattare la Dottrina al confucianesimo. E ai valori fondamentali del socialismo. I disperati appelli dei cattolici cinesi a Papa Francesco, sono stati inutili.


Leggi anche: Il grande inganno: E se Gesù non fosse mai stato crocifisso?


La distorsione della dottrina cristiana

La lotta antireligiosa del Partito Comunista non è una novità. Oltre al tentativo di nascondere i simboli cristiani, distruggere sistematicamente le croci nelle chiese. Vietare ai minorenni di andare a Messa o di partecipare ad attività religiose. Fa parte di un’offensiva a tutto tondo contro la religione. E il tutto avviene alla vigilia del rinnovo degli accordi fra Pechino e Santa Sede, ormai ritenuto imminente.

Commenti