La Cina bacchetta Bergoglio e lo mette all’angolo

0
270

La Cina bacchetta Bergoglio e spinge l’accordo al limite accettabile. Pechino si arrabbia per un commento di Francesco sugli Uiguri e si prende il lusso di bacchettare il Papa. In questo caso si dimostra quanto sia fragile l’accordo con i cinesi. La Santa Sede dovrebbe rendersi conto che non può svendere la fede agli atei cinesi con la stessa facilità che l’ha svenduta per 1500 anni. Del resto se la fede è crollata e il cristianesimo è diventato terreno di sperimentazione, la colpa è solo dei Papi.

La Cina bacchetta Bergoglio: per una dichiarazione?


Le dichiarazioni del Pontefice sono basate sul nulla”, la dichiarazione al veleno di Zhao Lijian, portavoce del ministero degli Esteri cinese. Il Papa si è spesso espresso a favore dei popoli perseguitati: i rohingya, i poveri uiguri, gli yazidi. Dichiarando apertamente la sua preoccupazione.


Vaticano Cina l’accordo è pronto


Commenti