La BCE pensa ad una soluzione per la crisi economica “denaro dagli elicotteri”

0
531
Banca Centrale Europea

Le nazioni europee sono state tra le più colpite da Covid-19, con il Fondo monetario internazionale che prevede una contrazione del PIL del 7,5% per l’area dell’euro quest’anno, si pensa a come poter intervenire alla crisi e a una situazione che non ha precedenti.

Al fatto che non esistono precedenti probabilmente bisognerà ricorrere a interventi senza precedenti ed ecco perché la Banca Centrale Europea potrebbe raggiungere un punto in cui il cosiddetto “denaro degli elicotteri” è la sua migliore opzione in seguito alla crisi del coronavirus.
Il termine, coniato dall’economista del 20 ° secolo Milton Friedman, si riferisce a una politica monetaria non convenzionale, in cui una banca centrale stampa denaro aggiuntivo e lo distribuisce direttamente ai suoi cittadini.

L’idea, che evoca l’immagine del denaro buttato fuori da un elicottero per le persone sottostanti , è quella di aumentare la spesa dei consumatori, e quindi una ripresa economica, durante una recessione.

La BCE ha adottato diverse misure per alleviare parte di questo impatto, incluso l’impegno a comprare 750 miliardi di euro ($ 815 miliardi) di titoli sovrani quest’anno. Tuttavia, i dati diffusi all’inizio di questa settimana hanno mostrato che il programma pandemico della BCE potrebbe scadere entro ottobre se la banca centrale continuasse ad acquistare obbligazioni sovrane al ritmo attuale.

Gli esperti hanno detto alla CNBC che i soldi degli elicotteri sollevano preoccupazioni sull’indipendenza della banca centrale, sugli investimenti stranieri (in quanto svaluteranno la valuta), e non è chiaro come le persone utilizzerebbero il denaro extra. Tuttavia, hanno anche affermato che se la BCE fatica a garantire la stabilità dei prezzi ,il suo mandato principale  è un’opzione “valida”.
John Wraith, capo del Regno Unito la strategia tariffaria di UBS, ha dichiarato martedì alla CNBC che se la BCE continuerà ad acquistare obbligazioni sovrane per altri 6-12 mesi con scarsi risultati, “che cosa faremo? Potremmo dover provare i soldi degli elicotteri”.
Dario Perkins, amministratore delegato della ricerca macro globale presso TS Lombard, ha anche affermato che i soldi degli elicotteri potrebbero essere un’opzione. “Non è necessario che la BCE lo faccia ora”, ha detto, ma ha aggiunto: “Riesci a pensare a un’altra crisi grande come questa?”

Finora la BCE ha evitato di considerare i soldi degli elicotteri come una possibilità reale. In una lettera, firmata mercoledì dalla presidente della BCE Christine Lagarde, la banca ha dichiarato che “il Consiglio direttivo non ha mai discusso della questione dei soldi degli elicotteri. Pertanto, la BCE non ha adottato una posizione formale in materia”.
“Quando la BCE afferma di non averne mai discusso, probabilmente significa che lo hanno fatto”, ha detto mercoledì Frederik Ducrozet, stratega di Pictet Wealth Management.

La domanda generale però è come potenzialmente fornire denaro per elicotteri. “Puoi essere creativo con queste cose”, ha detto Perkins, di TS Lombard, a CNBC.

Quale sarebbe il rischio
Il governatore della banca centrale francese, François Villeroy de Galhau, ha suggerito all’inizio di questo mese che se ci fosse un “grave rischio per la stabilità dei prezzi”, una banca centrale potrebbe optare per denaro in elicottero per le società, sostenendo direttamente le imprese, anziché i cittadini.
Alcuni analisti hanno anche proposto che la BCE potrebbe avere tassi negativi sul suo finanziamento a lungo termine alle banche tramite il suo programma TLRO (operazioni mirate di rifinanziamento a più lungo termine). Ciò significherebbe che la banca centrale pagherebbe i finanziatori commerciali per ottenere nuovo capitale, che a sua volta dovrebbe consentire ai cittadini e alle imprese di ottenere credito a condizioni più favorevoli.
“Si può pensare a esempi estremi di questo, tra cui un TLTRO a 10 anni al -1% con denaro offerto alle banche a condizione che concedano prestiti allo 0% ai propri clienti”, ha detto Ducrozet, di Pictet Wealth Management.
Questa opzione potrebbe favorire la crescita economica e superare alcune delle critiche al concetto originale di caduta dell’elicottero. Anche se i cittadini dovrebbero eventualmente rimborsare i loro prestiti (anche se senza alcun interesse aggiuntivo), consentirebbe alla banca centrale di superare le preoccupazioni sulla sua indipendenza. Questo perché i finanziatori commerciali seguiranno le regole per fornire credito, piuttosto che avere i governi a dire ai banchieri centrali chi dovrebbe ottenere i soldi e quanto

Nonostante le sue sfide, alcune nazioni hanno adottato l’idea di Friedman.
Hong Kong ha deciso a febbraio di offrire ai suoi residenti permanenti un dispendio di denaro di circa $ 1.200. Ciò ha lo scopo di sostenere l’economia all’indomani della pandemia, nonché dopo le numerose proteste del 2019. Macao, Singapore e gli Stati Uniti hanno anche annunciato schemi simili.
“Per chiunque stia considerando i soldi degli elicotteri, ciò che è rassicurante è che siamo tutti nella stessa barca”, ha detto Wraith di UBS. Ha aggiunto: “Hai meno probabilità di vedere conseguenze terribili dai soldi dell’elicottero se tutti lo fanno.”

Commenti