Krümplis Lángos: la bontà del pane fritto e lievito

0
219

Vi starete chiedendo cosa sono i Krümplis Lángos ma la risposta è molto chiara e semplice: si tratta di pane fritto con il lievito di patate Ungherese. Questo delizioso pane è a metà tra una ciambella e una focaccia e può essere servito salato o dolce, consumato come spuntino, pane o dessert. Popolare in Ungheria questo pane tradizionale può essere trovato ovunque, dai camion di cibo e venditori ambulanti ai ristoranti di tutto il paese.


Focaccia senza glutine al rosmarino: la ricetta


Krümplis Lángos: il profumo e il sapore del pane fritto nella farina di patate

Anche per chi è allergico al glutine può utilizzare questo pane per preparare dei golosi hamburger per dei barbecue nel cortile con gli amici. Bisogna usare una miscela di farina senza glutine per la ricetta e vedere se la farina contiene gomma xantana (additivo). Se non ci fosse aggiungere due cucchiaini alla farina e mescolare. Oltre che insieme ai condimenti le focacce si possono mangiare così come sono. La ricetta anche se molto semplice richiede un po’ di tempo in quanto richiede una doppia lievitazione prima che sia pronta per essere fritta nell’olio ma siamo sicuri che questo pane piacerà sicuramente.

Krümplis Lángos: gli ingredienti

• 1–3/4 tazza + 2 cucchiai di farina per tutti gli usi

• ¼ tazza di latte per l’impasto

• ¼ tazza di latte per le patate

• 1 cucchiaino di zucchero

• 1 confezione (o 2-1/4 cucchiaini) di lievito a lievitazione rapida (istantaneo)

• 1 tazza di purè di patate

• 1-1/2 cucchiai di burro

• 1 cucchiaino di sale.

Procedimento purea di patate

  • Per l’impasto si possono utilizzare patate a pasta gialla o scure. L’unica differenza è la polpa gialla o le patate novelle tendono ad essere più amidacee/gommose il che è adatto alla ricetta ma potrebbe essere necessario aggiungere un’altra tazza di latte durante il procedimento per formare l’impasto.
  • Sbucciare, tritare e lessare e schiacciare le patate. Aggiungere il burro, una tazza di latte e il sale. Frullate e poi mettete da parte a raffreddare.
  • In una piccola ciotola, scaldare il restante ¼ tazza di latte a circa 110° F. Aggiungere il lievito, lo zucchero e poi cospargere i due cucchiai di farina sopra. Mettete da parte in una zona calda per 5 minuti o fino a quando il lievito non si è attivato e si è formato.
  • Nella ciotola del robot da cucina o se non ne usate uno una ciotola di buone dimensioni, aggiungete 3/4 tazze di farina quindi il purè di patate leggermente raffreddato. Per concludere aggiungete il composto spumoso di lievito.

Procedimento generale

  • Impastare per circa cinque minuti con un gancio per impastare o fino a quando l’impasto non si sarà unito. Dovrebbe apparire liscio ed elastico ma non eccessivamente fermo o asciutto. Potrebbe essere necessario aggiungere il latte qui se l’impasto non si unisce.
  • Trasferire l’impasto in una ciotola unta e metterlo in un luogo caldo o in forno, impostare a prova standard, leggermente coperto con un panno asciutto e lievitare per 30 minuti.
  • Rimuovere e impastare di nuovo. L’impasto sembrerà staccarsi. Puoi spolverare di farina mentre impasti se ritieni che sia troppo umido o sciolto, ma generalmente torna a una buona palla di impasto dopo pochi minuti di impasto.
  • Ritorna nella ciotola unta e lascia lievitare una seconda volta, altri 30 minuti.

Procedimento sul forno

  • Metti una casseruola dal fondo spesso sul fornello e riempi con un pollice o due di olio vegetale.
  • Metti due teglie sul bancone. Uno con carta da forno, l’altro con un tovagliolo di carta.
  • Quando il timer scende a circa 5 minuti rimanenti sulla lievitazione, riscalda l’olio a 325-350°F.
  • Prendete l’impasto lievitato, staccate dei pezzi di pasta della grandezza delle mani e formate delle palline, quindi adagiatele su una teglia foderata di pergamena. Dovresti ottenere tra le 9 e le 12 palline di pasta. Coprire con un panno asciutto.
  • Quando l’olio è a temperatura, prendete una pallina di impasto e, lavorando con un movimento circolare, lavorate l’impasto fino a formare un disco, grosso quanto il palmo della vostra mano. Ora mettetelo nell’olio caldo. Di solito metto 3 o 4 dischi per ogni lotto di frittura. Quando lavori le palline di pasta in dischi, sembrerà quasi che gocciolino. Quindi lavora velocemente, facendo ogni nuovo disco non appena ne hai messo uno nell’olio.

Note

Consiglio dello chef: una volta che l’olio ha raggiunto la temperatura, ridurre il calore di un livello. Questo eviterà che l’olio diventi troppo caldo mentre aggiungi l’impasto.

Krümplis Lángos: procedimento finale

Friggere fino a doratura quindi capovolgere. Sollevare con una schiumarola e adagiare su una teglia ricoperta di carta assorbente. Quando tutte le vostre focacce sono fritte, cospargete di sale se servite salate o di zucchero se servite dolci. Le focacce possono essere conservate in un contenitore o in un piatto coperto con un panno per 2-3 giorni, ma non dureranno a lungo. Un vero spuntino veloce, un sostituto per i panini o spalmato con burro e marmellata per un dolce che vi piacerà molto.

Pagina Twitter Viva la Focaccia: https://twitter.com/vivalafocaccia