Knut Hamsun, lo scrittore dal pensiero”panteista”

0
318
Hamsun
no-nb_sml_ 057

Knut Hamsun è uno scrittore di origine norvegese, che vince il Premio Nobel della letteratura nel 1920. Hamsun acquisisce l’ abilità letteraria fin da ragazzo, mentre vive una situazione economica difficile. Inoltre, nel periodo della seconda guerra mondiale, Hamsun abbraccia le idee nazionalsocialiste, ed entra nel governo di Vidkun Quisling. Tuttavia, alla fine della guerra, Hamsun viene internato in manicomio, per le idee filotedesche, ed inizia a scrivere le sue opere.

Knut Hamsun e la biografia

Knut Hamsun, nasce a Vågå( Norvegia ) il 4 agosto 1859, e muore a Nørholm il 19 febbraio 1952. Il nome originario di nascita dello scrittore è Knut Pederson, ed i genitori sono Peder e Tora Olsdatter. Inoltre, Knut ha tre fratelli più grandi, e cresce nel Nordland, in una situazione di grande disagio economico. Ciò nonostante, Knut a diciasssette anni trova un impiego nel commercio di corde, e poi sviluppa il talento della scrittura. In seguito,  Hamsun trascorre diversi anni in USA, tra viaggi e lavoro, in cui  pubblica le impressioni  con “Fra det moderne Amerikas Aandsliv”. Ciò nonostante, alla fine del secondo conflitto  mondiale, Hamsun subisce un processo per “collaborazionismo”, con l’ esito che lo interna in manicomio.

Knut Hamsun e la vita privata

Nel 1898, Hamsun sposa Bergljot Goepfert, e nel 1906 la coppia decide di divorziare. Ciò nonostante, lo scrittore nel 1909 sposa Marie Andersen, con la quale trascorre tutta la sua vita. Inoltre, Marie scrive due diari sulla vita che trascorre col marito. Nel 1918, Hamsun ed Andersen decidono di acquistare una fattoria ad Hamarøy, con l’ idea di vivere di scrittura e del lavoro della fattoria.

Knut Hamsun ed il pensiero politico

Hamsun condivide le ideologie culturali e politiche tedesche, e nei due conflitti mondiali, diviene un oppositore dell’ Impero britannico e dell’ Unione Sovietica. Ma lo scrittore attraversa un periodo difficile, per il suo sostegno al governo di Vidkun Quisling. In realtà, Hamsun abbraccia le ideologie nazionalsocialiste del movimento politico di Quisling. In seguito, lo scrittore conosce Hadolf Hitler, con il quale insiste per la discesa di Josef Terboven, dalla carica di “Reichskommissar”, per la Norvegia. Tuttavia, alla morte di Hitler, Hamsun pubblica sul quotidiano “Aftenposten” un necrologio, in cui descrive Hitler come un “guerriero per l’ umanità”, e critica il comportamento e la quantità delle esecuzioni.

L’ accusa di collaborazionismo

Al termine della guerra, la popolazione non accetta le critiche dello scrittore su Hitler, e brucia in pubblico i suoi libri. Di conseguenza, l’ autore a ottantasei anni, riceve l’ accusa di “collaborazionismo”, e finisce in un manicomio fino al 1948. A fronte di ciò, il medico della struttura psichiatrica, esprime che le facoltà mentali dello scrittore risultano con danni permanenti. A ragion per cui, Hamsun ottiene l’ archiviazione dell’ accusa di tradimento, e ritorna libero. Nel 1948, lo scrittore dopo un azione di responsabilità civile a suo nome, versa 325.000  di corone norvegesi. In seguito, la presunta iscrizione dello scrittore, al “Nasjonal Samling”, decade ed ottiene la cancellazione dal sospetto di nazismo.    

Lo stile letterario

Hamsun nelle sue opere, utilizza una scrittura semplice, pacata, ed esprime una linearità che emerge, poiché regala all’ opera il senso di eternità, e serenità. Di fatto, l’ autore utilizza parte dello stile scandinavo, in cui si allontana dalla modernità, ed esprime il timore che il progresso, cancella l’ uomo dalla sua dimensione reale e naturale. Tuttavia, Hamsun considera l’ uomo uno straniero, che attraverso gli spostamenti, giunge nelle diverse realtà sociali rurali, e diviene il narratore. A fronte di ciò, lo scrittore nelle opere, esprime in prosa l’ unione tra l’ umanità e la natura, che collega al pensiero spirituale del “panteismo”.

Le opere letterarie

Hamsun scrive diverse opere tra cui: “Den Gasdefulde, Et Gjensyn, Lars Oftedal, Fra det moderne Amerikas Aandsliv, Sult, Mysterier, Ny Jord, Pan”, ed altre.

La morte

Knut Hamsun, muore il 19 febbraio del 1952, a Nørholm all’ età di novantadue anni.

Commenti