Kirby Taiwan: gli Usa aspettano le mosse della Cina

0
415

“Ci aspettiamo che la reazione della Cina alla visita della Presidente della Camera dei rappresentanti Nancy Pelosi a Taiwan continui per molto tempo”, ha affermato oggi il portavoce del Consiglio di sicurezza Nazionale John Kirby. Come ha aggiunto, le azioni annunciate da Pechino erano in linea con quanto previsto dall’amministrazione Statunitense. La Repubblica Cinese ha invece minacciato severe azioni contro questa visita considerata una vera e propria provocazione inaccettabile. Le cose potrebbero degenerare fino al punto di non ritorno, cosa che l’America non vorrebbe ma si aspetta.


Cina Taiwan: sono in arrivo le restrizioni dei beni


Kirby Taiwan: l’America sfida il Dragone Rosso

“Nelle ultime ore abbiamo assistito a una serie di annunci della RPC purtroppo in linea con quanto ci aspettavamo”, ha affermato Kirby in una conferenza stampa alla Casa Bianca riferendosi tra l’altro a alle esercitazioni militari annunciate dalla Cina intorno a Taiwan. Ha aggiunto che gli Usa si aspettano che la Cina “continuerà a lungo le sue reazioni certamente anche dopo la sua visita”. Il portavoce ha osservato che l’America non voleva una crisi nei rapporti con la Cina, ma era pronta a “fare quello che fa Pechino”. Ha aggiunto che le forze Statunitensi continueranno le loro operazioni nel Pacifico occidentale come hanno fatto finora. Ha anche ribadito che la visita di Pelosi, la prima di questo genere in 25 anni non ha costituito alcun cambiamento nella politica Statunitense nei confronti di Taiwan, ovvero Washington non ha sostenuto l’indipendenza dell’isola ma ha sostenuto il suo diritto all’autodifesa.

La Cina risponderà presto

Ieri dopo l’arrivo di Pelosi a Taipei con una delegazione di membri del Congresso il Ministero degli Affari Esteri Cinese ha condannato la visita e il comando del teatro delle operazioni orientale dell’Esercito popolare cinese di liberazione ha annunciato che a partire da ieri, avrebbe condotto una serie di manovre navali e aeree combinate ed esercitazioni antincendio nelle aree a nord, sud-ovest e sud-est di Taiwan, ha riferito Xinhua. In precedenza, poche ore prima della visita di Pelosi gli aerei dell’Esercito popolare di liberazione Cinese si stavano avvicinando alla linea centrale nello Stretto di Taiwan. La parte Cinese ha anche intensificato le esercitazioni con munizioni vere e ha inviato una marina nelle vicinanze dell’isola Taiwanese di Lanyu.