Kim Jong Un delega parte dei poteri alla sorella Kim Yo Jong

Secondo l'Intelligence sudcoreana, Km Jong Un avrebbe dato a sua sorella Kim Yo Jong l'autorità parziale di sovraintendere agli "affari generali di Stato" al fine di alleviare il carico di lavoro del leader nordcoreano.

0
379
Kim Jong Un delega
Kim Yo Jong e Kim Jong Un.

Kim Jong Un delega alcuni poteri alla sorella Kim Yo Jong. Questo è quanto riferisce l’Intelligence sudcoreana. Il leader supremo di Pyongyang avrebbe infatti dato alla sorella l’autorità parziale di sovraintendere agli “affari generali di Stato”.

Kim Jong Un delega alcuni poteri alla sorella

L’Intelligence sudcoreana ha rivelato che il leader supremo nordcoreano, Kim Jong Un, avrebbe delegato alcuni poteri alla sorella Kim Yo Jong.

Kim Yo Jong è da anni uno dei più importanti aiutanti e confidenti del fratello Kim Jong Un.

Il rappresentante della National Intelligence Service della Corea del Sud (NIS), Kim Byung-kee, ha affermato che la decisione di Kim Jong Un di trasferire più poteri alla sorella minore ha rafforzato l’idea secondo cui ora la Kim sia “seconda in comando de facto”. Tuttavia, il rappresentante ha sottolineato che il leader supremo di Pyongyang esercita ancora il potere assoluto.

Il NIS ha anche evidenziato che Kim Yo Jong non è l’unica che ha visto la sua autorità aumentare d’importanza. Infatti, anche altri funzionari di governo della Corea del Nord e del partito dei lavoratori hanno assunto maggiori responsabilità. Tutto questo sembrerebbe essere stato fatto per alleviare il carico di lavoro del leader supremo nordcoreano. Inoltre, ciò si dovrebbe allo scopo di proteggere Kim Jong Un dalla colpa di atti illeciti o incompetenza del governo.

A cosa si deve la decisione di Kim

Nei prossimi mesi il regime di Kim dovrà affrontare diversi problemi. Infatti, dovrà cercare di risollevare il Paese dopo diverse inondazioni mortali. Inoltre, dovrà tenere a bada la pandemia da coronavirus e cercare di risanare un’economia in cattive condizioni. La riduzione delle sanzioni commerciali da parte degli USA non ha infatti prodotto alcun beneficio alla popolazione.

Il NIS sudcoreano ha però sottolineato che la decisione di Kim di delegare alcune responsabilità non è legata alla sua salute o a dei piani di successione. L’agenzia di stampa statale nordcoreana KCNA ha riferito che, a causa della situazione economica, delle gravi situazioni interne ed esterne e di molteplici sfide inaspettate, il leader supremo ha convocato un incontro con i massimi leader del Paese.

La KCNA ha così ammesso che il rapporto dell’Intelligence sudcoreana è corretto.


Leggi anche: Kim Jong-Un e le armi nucleari in Corea del Nord ; Possibile sviluppo di armi nucleari in Corea del Nord

Commenti