Kiev – Presidente Zalensky comunica nuovi negoziato per scambio prigionieri con la Russia

0
607

Sono attualmente in corso negoziati fra Russia e Ucraina per un nuovo scambio di prigionieri. Lo ha reso noto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, ripreso dall’agenzia di stampa “Unian”.

“Il prossimo passo sarà uno scambio di detenuti che si trovano sia in Crimea che nel territorio della Federazione Russa. La situazione è però un più complicata dalla pandemia di coronavirus in tutto il mondo”, ha detto il capo dello Stato. “Siamo però consapevoli che la vita va avanti, nonostante il coronavirus”, ha aggiunto Zelensky.

Come ha affermato il direttore dell’amministrazione presidenziale ucraina, Andriy Yermak, il 16 aprile le autorità di Kiev hanno provveduto al ritorno in patria di 20 dei suoi cittadini tenuti prigionieri nelle regioni del Donbass. Yermak ha commentato l’esito dello scambio di prigionieri avviato con le autoproclamate repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk.

Yermak ha aggiunto che sono attualmente in corso i negoziati per il rilascio di prigionieri ucraini attualmente detenuti in Russia e in Crimea. “Vorrei sottolineare come il rilascio reciproco dei prigionieri si sia tenuto nel formato ‘tutti per tutti’. Abbiamo riportato tutti i cittadini ucraini in patria, senza eccezioni. Così agiscono i paesi forti, che danno importanza ai propri cittadini”, ha detto Yermak.

Il direttore dell’amministrazione presidenziale ha poi ricordato come ancora un anno fa non esistesse alcuna piattaforma per i negoziati sulla liberazione dei prigionieri, mentre da settembre a oggi si sono già tenuti tre scambi con le autorità russe e con le entità separatiste del Donbass, grazie anche “alla volontà del presidente Volodymyr Zelensky”.