Khamenei: proteste in Iran organizzate dagli USA e Israele

0
296
Khamenei: proteste in Iran organizzate dagli USA e Israele

Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei ha accusato Washington e Tel Aviv di aver organizzato le proteste per la morte della giovane donna Mahsa Amini.

Khamenei: proteste in Iran organizzate da Washington e Tel Aviv

Il leader supremo iraniano, l’Ayatollah Ali Khamenei, ha accusato gli USA e Israele di aver organizzato le manifestazioni esplose dopo la morte della giovane donna Mahsa Amini. Khamenei ha poi descritto le proteste anti-governative come “rivolte”. “Chi ha organizzato queste proteste? Dico esplicitamente che queste rivolte e questa insicurezza sono un progetto degli Stati Uniti e del falso e usurpatore regime sionista [Israele] e dai loro seguaci, e alcuni iraniani traditori all’estero li hanno aiutati“, ha detto Khamenei.

Il leader supremo ha poi definito la morte di Amini “un triste incidente”. Ha anche sottolineato che “qualcuno ne ha approfittato per creare insicurezza per le strade”. “Nell’incidente accaduto, una giovane donna è morta, cosa che ci ha anche addolorato, ma le reazioni alla sua morte prima che le indagini abbiano luogo – quando alcuni vengono a rendere insicure le strade, bruciare il Corano, togliere l’hijab alle donne coperte e bruciare moschee e auto della gente – non sono una reazione normale e naturale”, ha detto Khamenei.

Il leader supremo iraniano ha poi affermato che i disordini sono parte di uno sforzo straniero per destabilizzare l’Iran e per fermare il paese dai progressi compiuti. Secondo Khamenei, le forze straniere avrebbero trovato un’altra “scusa” per destabilizzare l’Iran se non fosse stato per la morte di Amini.


Leggi anche: Proteste Iran: scontri tra polizia e studenti dell’università di Sharif